Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 17:33
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Liberia, Weah chiede una tavola rotonda sull’economia

Immagine di copertina

Il presidente è stato di recente bersaglio di numerose proteste

Il presidente della Repubblica della Liberia, George Weah, ha invitato i leader di tutti i settori del suo paese a riunirsi per discutere di alternative riguardo alla situazione economica.
“Rinnovo l’invito ai rappresentanti di partiti politici, di gruppi della società civile, di quelli religiosi, degli studenti e della comunità economica a una tavola rotonda per permettere loro di mostrarmi le loro alternative e i loro suggerimenti per l’economia”, ha dichiarato Weah durante un discorso radiofonico alla nazione.
Il presidente ha ricordato che “lo scorso anno, quando sono diventato presidente, abbiamo ereditato un’economia spezzata” e che ora che “gli sforzi per aggiustarla sono ancora in corso, affrontiamo momenti di sfida”.
Weah ha poi commentato la manifestazione di protesta del 7 giugno scorso e ha voluto assicurare ai cittadini che il suo governo tutelerà i diritti e la libertà di tutti.
“Permettetemi di assicurarvi che, sotto la mia guida, questo governo continuerà a proteggere i diritti e le libertà fondamentali di tutti i liberiani, indipendentemente dalla loro appartenenza politica, tribù e religione”, ha dichiarato Weah.
“Nei giorni scorsi la nostra democrazia è stata messa alla prova e ha dimostrato di essere matura, resiliente e forte. Alcuni cittadini hanno esercitato il loro diritto costituzionale di riunirsi per fare richieste al governo, e li lodo per il modo pacifico e ordinato con cui l’hanno fatto”, ha detto il presidente.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Cina, il Covid non ferma il festival di Yulin: “Trucidati migliaia di cani”
Esteri / Quell’umanità in fuga tra macerie e ricordi
Esteri / Un “caso Floyd” in Europa: vittima un uomo di etnia Rom
Ti potrebbe interessare
Esteri / Cina, il Covid non ferma il festival di Yulin: “Trucidati migliaia di cani”
Esteri / Quell’umanità in fuga tra macerie e ricordi
Esteri / Un “caso Floyd” in Europa: vittima un uomo di etnia Rom
Esteri / L'obbedienza agli Usa non è una virtù: vuol dire essere succubi del capitalismo finanziario (di A. Di Battista)
Esteri / Marina Usa fa esplodere ordigno da 18mila chili in mare. Lo spettacolare video
Esteri / Francia, la destra moderata vince il primo turno delle regionali. Deludono Le Pen e Macron
Esteri / Usa, il governo pronto a lanciare la pillola anti-Covid entro fine anno
Esteri / Tragedia in Svizzera: investe e uccide il figlio di 14 mesi facendo manovra con il Suv
Esteri / Camion contro parata gay pride in Florida: un morto. "Attacco terroristico alla comunità Lgbt"
Esteri / “Se l’Europa vuole tenere testa a Usa, Russia e Cina deve dotarsi del Nucleare”: il realismo preventivo di Massimo Fini