“Sei una f*****a lesbica”: 18enne picchiata a sangue da un’altra ragazza

Di Giovanni Macchi
Pubblicato il 10 Lug. 2019 alle 07:39 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 19:47
0
Immagine di copertina
Lesbica picchiata Inghilterra

Lesbica picchiata Inghilterra – In Inghilterra sta facendo il giro dei media la foto di una ragazza di 18 anni picchiata a sangue perché lesbica. Gli aggressori si sarebbero scagliati contro Ellie-Mae Mulholland perché rea di essere omosessuale: “Sei una f*****a lesbica”, le avrebbero urlato.

La vittima, originaria di Walsall Garth, Hull, ha raccontato che l’aggressione è avvenuta dopo aver richiesto indietro 10 sterline prestate a una ragazza che credeva sua amica.

Quest’ultima avrebbe reagito in maniera aggressiva alla richiesta di restituzione dei soldi e avrebbe malmenato la Mulholland  insieme a un’altra persona. Non solo, la debitrice l’avrebbe anche minacciata con una successiva punizione “dieci volte peggiore” per lei e per la sua ragazza.

Subito dopo il pestaggio, la giovane è stata trasportata al Hull Royal Infirmary dove i medici le hanno riscontrato la rottura del naso, tumefazioni attorno alla zona oculare e vari bernoccoli in testa. Nel frattempo le autorità stanno indagando per identificare gli autori dell’aggressione.

È stata la sorella della 18enne aggredita a condividere lo scatto della ragazza grondante di sangue e con il viso tumefatto su Facebook: “Mia sorella minore stava tornando a casa dopo essere stata da un’amica.

In strada, ha visto un paio di persone che riteneva sue amiche, una delle quali le doveva dei soldi. Ellie ha chiesto la restituzione del denaro, ma la ragazza ha risposto di non doverle nulla ed ha iniziato a picchiarla insieme ad un’altra persona”.

“Non posso credere che tutto questo sia accaduto perché mia sorella è gay. Mi sento impotente”, ha aggiunto la sorella della vittima.

“Meglio morta che lesbica”, il padre abusa sessualmente di lei per punirla, ma lei denuncia tutto: la storia di Francesca

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.