Covid ultime 24h
casi +21.994
deceduti +221
tamponi +174.398
terapie intensive +127

Hong Kong, Joshua Wong a TPI dopo l’arresto: “Rischio 6 anni di carcere ma non mi pento di nulla”

Di Anna Ditta
Pubblicato il 24 Set. 2020 alle 17:50 Aggiornato il 24 Set. 2020 alle 17:51
22

“Non ho nessun rimpianto e intendo continuare a far sentire la voce di Hong Kong”. In un video inviato in esclusiva a TPI.it il dissidente Joshua Wong racconta dell’arresto cui è stato sottoposto oggi con l’accusa di aver partecipato a un’assemblea non autorizzata a ottobre 2019 e di aver violato quella che definisce la “legge draconiana anti-maschera”.

Wong, ex leader della protesta degli ombrelli, e ora uno dei leader dell’opposizione a Hong Kong al governo locale, dovrà andare in udienza il 30 settembre e rischia fino a 6 anni di carcere. “Anche se sono stanco per l’interrogatorio dei poliziotti penso che dobbiamo continuare la nostra battaglia, non c’è ragione per arrendersi”.

Tra i fondatori del movimento per l’autodeterminazione della città-Stato, Joshua Wong rischia 5 anni di carcere per assemblea non autorizzata e 1 anno per aver indossato una mascherina ed essersi dunque coperto il volto.

Leggi anche: 1. Hong Kong, rilasciato il leader delle proteste Joshua Wong: “Hello, I am back” /2. Hong Kong, l’attivista Nathan Law: “Temo per la mia vita, l’Italia ci difenda prima che sia tardi” | VIDEO /3. Joshua Wong: “La mia vita è a rischio, ho paura di finire in un carcere cinese silenziato per sempre. Ma non illudetevi: oggi Hong Kong, domani Taiwan”

22
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.