Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 08:50
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Iran, marito vieta all’allenatrice di sci di partire per i Mondiali di Cortina

Immagine di copertina
Samira Zargari, la head coach della squadra iraniana femminile di sci alpino. Credits: Instagram

Samira Zargari, la head coach della squadra iraniana femminile di sci alpino non è potuta partire perché per l'espatrio è necessario consenso dell'uomo

L’allenatrice della nazionale femminile iraniana di sci alpino, Samira Zargari, non ha potuto recarsi in Italia con la sua squadra per i Mondiali di sci a Cortina, perché “il marito le ha proibito di partire“. Lo riporta la Bbc nella versione persiana, citando una fonte nella Federazione iraniana di scii sentita dal quotidiano Shargh. In Iran, per legge, le donne devono avere il permesso dei mariti per ricevere il passaporto e gli stessi mariti possono vietare alle moglie di partire.

E così la head coach della squadra iraniana femminile di sci alpino non ha potuto accompagnare le sue atlete ai Mondiali di Cortina perché il marito le ha proibito di lasciare il Paese. La squadra, scrive il quotidiano Shargh, ha lasciato ieri l’Iran alla volta dell’Italia senza l’allenatrice. “Fino all’ultimo – ha fatto sapere la Federsci iraniana – abbiamo cercato di trovare una soluzione, ma non è stato possibile”. Il compito di accompagnare la squadra è stato quindi affidato a Marjan Kalhor, un’altra tecnica della Federazione.

In base alla legge iraniana, per ottenere il passaporto una donna ha bisogno del permesso del marito, ma quando anche sia in possesso del documento di espatrio, lo stesso marito può impedirle di lasciare il Paese di volta in volta. Non è la prima volta che a un’atleta iraniana viene vietato un viaggio per partecipare a una competizione internazionale, per via del bando del consorte.

Leggi anche: 1. “Io studentessa di Teheran vi racconto cosa significa stare senza internet per via delle proteste in Iran”, intervista TPI; //2. “Nessun dorma”, Cortina lancia il countdown dei Mondiali di Sci con un video spettacolare

Ti potrebbe interessare
Esteri / Costretti a vivere tra le macerie: le vite spezzate dei bambini a Raqqa
Esteri / Gelati e software spia: il boicottaggio di Ben & Jerry’s e il caso Pegasus rivelano l’ambiguità di Israele sui territori occupati
Esteri / In Indonesia oltre 100 bambini a settimana muoiono di Covid
Ti potrebbe interessare
Esteri / Costretti a vivere tra le macerie: le vite spezzate dei bambini a Raqqa
Esteri / Gelati e software spia: il boicottaggio di Ben & Jerry’s e il caso Pegasus rivelano l’ambiguità di Israele sui territori occupati
Esteri / In Indonesia oltre 100 bambini a settimana muoiono di Covid
Esteri / Tunisia, il presidente Saied assume i pieni poteri: licenzia il premier e sospende il Parlamento
Esteri / Pizza per l’Italia e Chernobyl per l’Ucraina: la gaffe della tv sudcoreana alle Olimpiadi di Tokyo
Esteri / “Una storia horror? Vacanza-studio in Italia”, il tweet di Amanda Knox scatena le polemiche
Esteri / Il Papa: “Ogni giorno 7mila bambini muoiono di fame, è uno scandalo”
Esteri / Il Pride a Budapest: 10mila in piazza contro la legge anti-Lgbt di Orban
Esteri / Alaska, uomo combatte con un orso per una settimana: trovato per caso, è salvo
Esteri / L’appello di Lula a Draghi: “Il vaccino è per tutti, non solo di chi lo può comprare”