Covid ultime 24h
casi +13.571
deceduti +524
tamponi +279.762
terapie intensive -26

Incriminati i poliziotti del caso Freddie Gray

Il gran giurì di Baltimora ha incriminato i poliziotti accusati dell’omicidio di Freddie Gray, l'afroamericano morto in seguito alle ferite riportate durante l'arresto

Di TPI
Pubblicato il 22 Mag. 2015 alle 14:00 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 08:04
0
Immagine di copertina

Il gran giurì federale di Baltimora ha incriminato i sei poliziotti accusati dell’omicidio di Freddie Grayun afroamericano di 25 anni che lo scorso 19 aprile è morto in seguito alle ferite riportate durante l’arresto.

Secondo la ricostruzione degli agenti, Gray scappò quando vide i poliziotti. Gli agenti decisero di arrestarlo, supponendo fosse un trafficante di droga. Durante gli scontri con la polizia, Gray riportò gravi danni alla spina dorsale e morì dopo una settimana di coma.

Al momento dell’arresto, Gray era disarmato.

La procuratrice di stato che si sta occupando del caso, Marilyn J. Mosby, ha affermato che i poliziotti ignorarono ripetutamente le sue richieste d’aiuto.

La vicenda di Freddie Gray, ulteriore caso di violenza delle forze dell’ordine statunitensi su un afroamericano disarmato, aveva scatenato numerose proteste.

Come nei precedenti casi delle uccisioni di Michael Brown a Ferguson e di Walter Scott a North Charleston, gli attivisti per i diritti civili hanno accusato le forze dell’ordine di violenze ingiustificate e discriminazioni nei confronti degli afroamericani.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.