Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 07:00
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Un’hostess muore per un’infezione causata da una puntura di zanzara

Immagine di copertina

Il fatto è avvenuto in Thailandia: la donna è deceduta dopo tre giorni di agonia

Una hostess muore per un’infezione causata da una puntura di zanzara

La puntura di una zanzara le causa un’infezione: hostess muore dopo tre giorni di agonia.

La vicenda shock è avvenuta in Thailandia ed è stata raccontata da alcuni giornali locali.

Secondo quanto ricostruito dai mezzi di informazione, Apitchaya Jareondee, hostess 25enne della compagnia Thai Lion Air, venerdì 2 agosto si è recata all’ospedale di Lanna di Chiang Mai, nel nord della Thailandia, insieme ai componenti della famiglia.

Tutti, infatti, accusavano febbre, mal di testa e dolori muscolari. I medici, così, hanno scoperto che la ragazza, così come i suoi famigliari, avevano contratto la febbre dengue in seguito a una puntura di zanzara.

I medici, così, hanno dato loro una serie di medicinali e consigliato di sottoporsi ad analisi del sangue ogni giorno.

Ma le condizioni della hostess sono peggiorate con il passare delle ore.

La donna, infatti, dopo tre giorni di agonia è deceduta nella mattinata di lunedì 5 agosto.

A causare il decesso è stata un’infezione, che nel frattempo la hostess aveva sviluppato in seguito alla febbre dengue.

L’infezione ha provocato un’emorragia interna e un’insufficienza organica, che si sono rivelati fatale.

A rivelarlo è stata l’autopsia effettuata dai medici dell’ospedale, i quali, poi, hanno riconsegnato il corpo alla famiglia, che ha provveduto all’organizzazione del funerale, che si è svolto nella città natale della vittima, nella provincia di Nan.

Secondo quanto riferito dalla cugina della vittima, Surin, la famiglia aveva preso tutte le preoccupazioni possibili per evitare le punture.

“Questa è la stagione delle piogge – ha affermato la donna – e nella zona ci sono molte zanzare. Per questo motivo siamo stati con le finestre chiuse e abbiamo evitato di uscire se non strettamente necessario”.

Ma evidentemente questo non è bastato e Surin ora non può fare altro che piangere la morte della povera cugina Apitchaya.

Usa: cresce l’allarme per le zanzare che trasmettono il virus letale per il cervello
Ti potrebbe interessare
Cronaca / L'a.d. di Moderna: “Vaccini meno efficaci contro Omicron"
Esteri / Covid, il Regno Unito verso la terza dose agli over 18 dopo tre mesi dalla seconda
Esteri / Cina, Xi Jinping promette 1 miliardo in più di dosi all’Africa
Ti potrebbe interessare
Cronaca / L'a.d. di Moderna: “Vaccini meno efficaci contro Omicron"
Esteri / Covid, il Regno Unito verso la terza dose agli over 18 dopo tre mesi dalla seconda
Esteri / Cina, Xi Jinping promette 1 miliardo in più di dosi all’Africa
Esteri / Regno Unito, 61 persone bloccate in un pub sommerso dalla neve: “Per fortuna abbiamo molta birra” | VIDEO
Cronaca / Variante Omicron, l’Oms: “Rischio elevato, possibili gravi conseguenze”
Esteri / Repubblica Ceca, la nomina del nuovo primo ministro è a prova di Covid | VIDEO
Esteri / Disney+ sbarca a Hong Kong, la censura elimina l’episodio dei Simpson su Piazza Tiananmen
Esteri / Il business del plasma: quanto guadagnano gli Usa dal sangue dei più poveri
Esteri / Inchiesta “Oro liquido”: il prezzo del commercio di sangue nell’America degli ultimi
Esteri / Vietato dire Natale: le linee guida per la “comunicazione inclusiva” dell’Ue