Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 06:08
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Apple rimuove l’app usata dai manifestanti di Hong Kong dopo le proteste della Cina

Immagine di copertina
L'app HKmap.live rimossa da Apple

Apple rimuove l’app usata dai manifestanti di Hong Kong dopo le pressioni della Cina

Apple ha rimosso HKmap.live, l’app che consente la mappatura delle proteste di Hong Kong, dal suo app store. La decisione di cancellare l’app è avvenuta in reazione alle pressioni del governo cinese, l’azienda di Cupertino ha accusato l’app di essere utilizzata in modi che “mettono in pericolo le forze dell’ordine” e i residenti.

“Questa app viola le nostre linee guida e le leggi locali e l’abbiamo rimossa dall’App Store”, è la motivazione di Apple.

La società californiana a inizio mese aveva respinto l’applicazione di crowdsourcing, per poi cambiare idea venerdì 4 ottobre e rendendola disponibile sabato nell’App Store, finendo subito nel mirino del Quotidiano del Popolo, la voce del Partito Comunista Cinese.

In una nota, Apple ha spiegato che sono state violate le regole dato che l’app sarebbe stata usata anche “per tendere agguati alla polizia” e da criminali “per perseguitare i residenti in aree senza forze dell’ordine.

“L’approvazione di Apple alla app ovviamente aiuta i ribelli. Questo significa che intendeva essere complice dei rivoltosi?”, si legge sul quotidiano organo del Partito Comunista Cinese.

Apple, nella nota, ha spiegato che “molti utenti preoccupati di Hong Kong” hanno contattato la compagnia sulla mappatura consentita dalla app.

Un’indagine sul suo uso ha fatto emergere modalità che hanno messo “a rischio l’applicazione della legge e i residenti di Hong Kong: la app mostra la localizzazione della polizia e abbiamo verificato con la Hong Kong Cybersecurity and Technology Crime Bureau un uso per effettuare agguati alla polizia e minacciare la pubblica sicurezza. E criminali l’hanno usata per accanirsi contro i residenti nelle aree dove sapevano che non c’erano le forze dell’ordine”.

In base alle regole e alla policy di Apple, le app che hanno rispettato gli standard e che sono state poi ammesse nell’App Store a volte vengono rimosse in un secondo momento per l’utilizzo illegale.

Esclusivo: Hong Kong, TPI in piazza tra i manifestanti per documentare gli scontri con la polizia

La pressione della Cina su Apple

La decisione di rimuovere l’app è arrivata dopo le pressioni del Partito Comunista Cinese. Il Quotidiano del Popolo, la voce del Partito Comunista Cinese, aveva infatti ipotizzato una complicità tra Apple e le proteste di Hong Kong.

Per l’azienda di Cupertino il rapporto commerciale con la Cina è fondamentale. La maggior parte dei prodotti di Apple, infatti, vengono assemblati in fabbriche cinesi, che danno lavoro a centinaia di migliaia di persone.

Inoltre, la Cina fornisce anche componenti per i computer Mac Pro, che vengono poi spediti negli Stati Uniti per essere assemblati.

App HKmap.live rimossa da Apple, come funziona

L’app HKmap.live dà accesso a una mappa della città di Hong Kong aggiornata in tempo reale. Grazie al sistema è possibile segnalare anche la presenza di posti di blocco della polizia.

Hong Kong: dalla legge sull’estradizione alla protesta, cosa succede

Hong Kong: vietate le maschere durante le manifestazioni. Proteste in città, erette barricate

La catena umana di 40 km a Hong Kong contro Pechino

Hong Kong, il tatuaggio per esprimere solidarietà alle proteste

Ti potrebbe interessare
Esteri / Boom di contagi nel Regno Unito, il governo corre ai ripari e apre al Green Pass
Esteri / Colombia, catturato il narcotrafficante Otoniel. Il presidente Duque: "È il colpo del secolo"
Esteri / Erdogan espelle 10 ambasciatori occidentali tra cui Usa e Francia
Ti potrebbe interessare
Esteri / Boom di contagi nel Regno Unito, il governo corre ai ripari e apre al Green Pass
Esteri / Colombia, catturato il narcotrafficante Otoniel. Il presidente Duque: "È il colpo del secolo"
Esteri / Erdogan espelle 10 ambasciatori occidentali tra cui Usa e Francia
Esteri / I vincitori del Wildlife Photographer of the Year 2021
Esteri / Un sistema progettato per evitare la tirannia della maggioranza ha creato la tirannia della minoranza
Esteri / Senatore eletto coi brogli. Ma neanche ora che è stato scoperto dovrà restituire un euro
Esteri / Esercito Europeo: cos’è, come funziona e chi ne fa parte
Esteri / Scudo spaziale, battaglione da 5.000 unità, cooperazione con la Nato: come sarà l’esercito europeo
Esteri / Dalla Polonia al Brasile: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Regno Unito, la regina Elisabetta II ha trascorso la notte in ospedale: è la prima volta in 8 anni