Covid ultime 24h
casi +16.424
deceduti +318
tamponi +340.247
terapie intensive +11

Guerra in Siria: “Più di 380mila morti, tra cui 22mila bambini e 13mila donne”

Il report dell'Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria: "In nove anni di conflitto morti 115mila civili e 13mila donne". Numeri che fanno riflettere oggi che sembra vicino lo scoppio di una nuova guerra tra Usa e Iran

Di Carmelo Leo
Pubblicato il 4 Gen. 2020 alle 14:07
9.8k
Immagine di copertina
Credits: Abdulmonam Eassa / AFP / Getty Images

Guerra in Siria, l’Osservatorio: “Più di 380mila morti, di cui 22mila bambini e 13mila donne”

Sono passati quasi nove anni dall’inizio della guerra civile in Siria e da allora i morti sono stati centinaia di migliaia. Non solo militari, ma anche civili: uomini, donne, anziani, bambini. A pubblicare gli sconcertanti numeri della tragedia siriana è stato l’Osservatorio nazionale per i diritti umani.

Secondo il report, da quando è scoppiata la guerra in Siria sono morte più di 380mila persone. Tra queste, 115mila erano civili. Tra le vittime, si legge ancora, ci sono stati 22mila bambini e più di 13mila donne.

Era il 2011 quando scoppiò la guerra in Siria. Tutto cominciò con una serie di proteste civili scoppiate nel Paese, che hanno suscitato la reazione del governo del presidente Bashar al Assad. Gli scontri si sono trasformati preso in una vera e propria guerra che oggi coinvolge, oltre ai soldati e ai ribelli siriani, anche altre potenze e milizie straniere come Russia, Stati Uniti, Turchia e Iran.

I numeri della guerra in Siria appaiono più preoccupanti che mai, oggi che sembra sempre più vicino lo scoppio di un nuovo conflitto: quello tra Stati Uniti e Iran, dopo l’uccisione del generale iraniano Qassem Soleimani (qui il suo profilo) in un raid condotto dagli Stati Uniti nella notte tra il 2 e il 3 gennaio 2020.

Leggi anche:

Siria, in due settimane oltre 235mila civili sono fuggiti nella provincia di Idlib

Siria, 5 bambini uccisi in un raid su Idlib: “Sono stati aerei russi”

ESCLUSIVO TPI: Mohamed era partito dall’Italia per unirsi all’Isis, ora è ricercato ma vuole tornare a casa. “Non ho mai combattuto, fatemi rientrare, sono pentito”

Altro che difendere i curdi, Putin vuole prendersi il Medio Oriente (di G. Gambino)

Focus terrorismo: A che punto è la guerra al terrorismo lanciata da Bush? 

L’ascesa della Russia di Putin non passa solo dalla Siria 

Siria, le commoventi immagini del funerale per gli 8 bambini curdi uccisi dalle bombe turche

9.8k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.