Scappano da Windsor per partecipare a un rave party: arrestate 13 guardie della Regina

Di Cristina Migliaccio
Pubblicato il 9 Set. 2020 alle 18:02
3.2k
Immagine di copertina

Le guardie della Regina fuggono da Windsor per partecipare a un rave party: arrestati in 13

Tredici guardie della Regina Elisabetta hanno infranto le regole di sicurezza (venendo meno all’obbligo di difendere Sua maestà la Regina e suo marito Filippo) per partecipare a un rave party. Marito e moglie, all’epoca dei fatti, si erano isolati nel castello di Windsor come precauzione dal Coronavirus, ma la sicurezza reale è stata messa a dura prova dopo la fuga di massa delle guardie che, anziché presidiare la dimora reale, hanno ben pensato di partecipare ad una festa: quattro guardie sono risultate positive al test per la cocaina e sono state direttamente espulse dall’arma, mentre gli altri sono stati arrestati con una pena che va dai 14 ai 28 giorni di prigione.

Una fonte ha dichiarato ai tabloid britannici che l’intenzione delle guardie, in un primo momento, era semplicemente di divertirsi con qualche birra: “Il loro intento era di giocare a football, ma poi le cose sono sfuggite di mano”. Erano usciti per stare al parco vicino alla dimora di Windsor e avrebbero incrociato il rave senza averlo premeditato. La vicenda è accaduta a giugno, ma è trapelata soltanto adesso. Pare che le guardie non abbiano neppure rispettato il distanziamento sociale.

Leggi anche:

1. “La regina Elisabetta lascerà il trono nel 2021, ma non a Carlo”: l’indiscrezione / 2. Elisabetta vende il gin di Buckingham Palace, ma la vera Regina dello spot sarebbe Meghan Markle

3.2k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.