Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 13:44
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Costume

Elisabetta vende il gin di Buckingham Palace, ma la vera Regina dello spot sarebbe Meghan Markle

Immagine di copertina

Il creativo Marco Piaggio immagina la Duchessa del Sussex come testimonial perfetta per uno slogan decisamente provocatorio: "Al secondo bicchiere mi sento già una regina!”

Elisabetta vende il gin di Buckingham Palace, ma la vera Regina dello spot sarebbe Meghan Markle

Ha fatto rapidamente il giro del mondo la notizia del lancio di “Buckingham Palace”, il gin ufficiale della Regina Elisabetta, preparato secondo l’antica ricetta della Regina Madre, che ha vissuto fino alla veneranda età di 102 anni e che, secondo la storiografia Reale, ne beveva un bicchiere prima di ogni pasto.

Oggi chi frequenta la Famiglia Reale sussurra che anche la Regina Elisabetta gusterebbe il gin della casa almeno una volta al giorno, puntualmente alle cinque del pomeriggio, al posto del tradizionale thé. E sono altrettanto pungenti i tabloid inglesi, secondo i quali la decisione di commercializzare il superalcolico più amato dalle teste coronate sarebbe legata alla necessità di pagare i debiti, evitando licenziamenti tra il personale di corte.

Ma, secondo il creativo Marco Piaggio, la più efficace testimonial del gin regale sarebbe proprio chi ha scelto di vivere ben lontana dai cerimoniali, ovvero Meghan Markle. “Per quanto il prezioso distillato di erbe derivate da 12 varietà botaniche coltivate nei giardini di Buckingham Palace stia riscuotendo successo, la duchessa del Sussex sarebbe il personaggio più indicato per prolungarlo nel tempo”.

“L’idea e il prodotto a livello di marketing sono una ‘bomba’” – commenta Andrea Crocioni, direttore della principale testata di pubblicità in Italia e co-autore del libro “Remain” sulle vicende della Brexit – “Attraverso i media la Regina ha già guadagnato una campagna pubblicitaria planetaria e a costo zero. Però ora, come normale nelle strategie di lancio dei prodotti, al ‘botto’ iniziale va fatta seguire un’attività pubblicitaria volta a dilatarne e massimizzarne gli effetti nel tempo, azione generalmente svolta attraverso l’utilizzo di testimonial famosi”.

E dovendo scegliere un volto noto a livello planetario, coerente col brand (ovvero la Regina d’Inghilterra) il creativo Marco Piaggio del gruppo di comunicazione Purple & Noise PR non ha dubbi: “Ingaggerei subito e senza esitazioni, né di tempo né di prezzo, Meghan Markle, la ‘duchessina’ che ha fatto scappare l’adorato nipote Harry da corte Che oltretutto conferirebbe il beneficio di allargare il target ai giovani dacché il prodotto è molto ‘regale’ ma anche parecchio connotato come ‘anziano’ considerata l’età di Elisabetta‘”.

“Si immagini quanto propellente ancora darebbe alla eco mediatica la giovane attrice, proprio per i suoi recenti trascorsi con la Regina – continua il creativo – Una vera campagna di rottura e al tempo stesso, chissà mai, di riconciliazione”.

“Mi immagino – ipotizza il creativo Marco Piaggio – un soggetto con la bella Meghan seduta sul trono reale con tanto di corona e un calice di cristallo di Gin della Regina al posto del preziosissimo scettro che, seduca coi suoi begli occhioni il lettore o il telespettatore, scandendo lo slogan ‘Buckingham Palace Gin, al secondo bicchiere mi sento già una regina!’“.

Leggi anche:

1. “Meghan Markle è incinta, ma non l’ha detto alla Regina Elisabetta”: l’indiscrezione / 2. C’è un trucco dietro l’acconciatura perfetta della Regina Elisabetta

Ti potrebbe interessare
Costume / Come migliorare in ambito sentimentale con una scuola di seduzione
Ambiente / È arrivato l’abbonamento cartaceo del settimanale di The Post Internazionale
Ambiente / TPI Fest Bologna 2022 | La Festa di The Post Internazionale (15-16-17 settembre) | Programma e Ospiti
Ti potrebbe interessare
Costume / Come migliorare in ambito sentimentale con una scuola di seduzione
Ambiente / È arrivato l’abbonamento cartaceo del settimanale di The Post Internazionale
Ambiente / TPI Fest Bologna 2022 | La Festa di The Post Internazionale (15-16-17 settembre) | Programma e Ospiti
Costume / Cambiano le abitudini degli italiani a tavola: ecco quali sono le nuove tendenze
Costume / Transpallet manuali: come evolverà il mercato nei prossimi anni
Costume / Fedez compra una Ferrari e la prova con Chiara Ferragni: “Non la so guidare”
Costume / Chiara Ferragni e Fedez visitano il cantiere della nuova casa: “Ma la piscina è condominiale” | VIDEO
Costume / Giulia Stabile a TPI: “La danza mi ha salvata dai bulli. Sangiovanni? Con lui voglio una famiglia. È quello giusto”
Costume / Il vodcast “Giving Back Generation” presenta le nuove stagioni con interviste inedite per il mese della sensibilizzazione sulla salute mentale
Costume / “Irina Shayk sostiene Putin”: bufera sulla top model russa. La replica su Instagram