Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 18:07
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

“Festini hot in cambio di un tatuaggio”: la nuova strategia di marketing del magnate del tabacco australiano

Immagine di copertina
Fonte: Instagram Travers Beynon

La provocazione di Travers Benyon: chi accetterà di farsi tatuare gratuitamente il simbolo della sua azienda, avrà in cambio i biglietti per partecipare a uno dei suoi esclusivi party

Travers Beynon, magnate australiano del tabacco noto come “The Candyman”, ha lanciato una nuova sfida ai suoi fan desiderosi di vivere come lui almeno per un giorno.

Chi accetterà di farsi tatuare gratuitamente il simbolo della sua azienda in cambio avrà i biglietti per un volo per partecipare ad uno dei suoi esclusivi eventi.

Oltre che per i suoi party, Travers Beynon è anche noto per avere a sua disposizione un vero e proprio harem di bellissime modelle che soddisfano i suoi desideri sessuali per poter avere in cambio un assaggio della bella vita che il magnate conduce.

Per aumentare la sua popolarità, Beynon ha deciso di puntare su una nuova operazione di marketing facendo leva sul desiderio sfrenato dei fan più accaniti di voler essere come lui, anche solo per poche ore.

Non è la prima volta che il magnate del tabacco promette qualcosa in cambio di un tatuaggio: a dicembre del 2018, durante uno dei suoi celebri party, ha proposto ai suoi invitati di farsi tatuare la lettere “M”.

Inoltre, alla fine dell’anno, Beynon ha annunciato che i primi 40 fan che si fossero tatuati la “M” o il nome della sua azienda “Free Choice” avrebbero avuto la possibilità di accedere a uno dei suoi party.

Beynon ha anche precisato che ci saranno 11 studi di tatuatori in giro per il mondo in cui potersi recare per farsi scrivere sulla pelle il nome dell’azienda.

Per essere ammessi a una festa di “The Candyman” però bisogna anche inviare un proprio selfie e l’indirizzo dei profili social, così da permettere a Beynon di decidere se estendere o meno l’invito a uno dei suoi party.

> La battuta sessista di Gianluca Vacchi alla Littizzetto gela tutti in diretta tv

Ti potrebbe interessare
Esteri / Scotland Yard, il deputato britannico David Amess è stato ucciso “per terrorismo”
Esteri / Polonia, in piazza per dire No all’uscita dall’Ue: il fotoreportage su The Post Internazionale
Esteri / Buckingham Palace e la Torre di Londra potrebbero finire in fondo al mare: lo studio
Ti potrebbe interessare
Esteri / Scotland Yard, il deputato britannico David Amess è stato ucciso “per terrorismo”
Esteri / Polonia, in piazza per dire No all’uscita dall’Ue: il fotoreportage su The Post Internazionale
Esteri / Buckingham Palace e la Torre di Londra potrebbero finire in fondo al mare: lo studio
Esteri / Dall’Austria all’Etiopia: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Farnesina, gioco delle coppie all’ambasciata in Russia: parentopoli all’italiana
Esteri / Sei vegano? Nel Regno Unito puoi esimerti dal vaccino anti-Covid: “È come una fede religiosa”
Esteri / La regina Elisabetta come Greta: "I leader parlano di ambiente, ma non fanno niente"
Esteri / Quattro podcast che raccontano quattro storie di giovani donne afghane
Esteri / Dalla conversione all’Islam ai precedenti: chi è l’attentatore di Kongsberg armato di arco e frecce
Esteri / Incendio in un grattacielo a Taiwan, almeno 46 morti