Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 00:00
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

“Fatelo così”: gli strani consigli su sesso e Coronavirus della città di New York

Immagine di copertina
Pixabay

Per provare ad arginare l’emergenza sanitaria da Coronavirus la città di New York ha stilato una sorta di “vademecum” sul sesso. I consigli per avere rapporti sicuri sono disponibili sul sito di NYC e cominciano con una domanda: “Si può fare sesso”, “Sì” – risponde il documento – e produce una lista di “dritte” per mantenere la sicurezza durante il rapporto.

I consigli sono particolari, alcuni utenti su Twitter li hanno ribattezzati “iconici, e vanno da: “Tu sei il tuo partner più sicuro”, in cui si ribadisce che la masturbazione è più sicura rispetto ad un rapporto completo, fino a “farlo strano” ovvero si esorta ad essere “creativi” e utilizzare “posizioni e barriere quali partizioni o pareti che permettono il rapporto impedendo il contatto faccia a faccia”.

Sesso e Coronavirus, i consigli della città di New York

L’igiene come prima cosa: “Lavarsi prima e dopo il sesso è oggi più importante che mai”, ma anche quello di non baciarsi ed evitare il sesso orale ai tempi del Coronavirus. Inoltre fare un interrogatorio al partner, in caso si tratti di una persona conosciuta per una sera soltanto, è cosa buona e giusta. New York consiglia di parlare “dei rischi del Covid-19” e di chiedere ad esempio: “Hai avuto sintomi negli ultimi 14 giorni?” e comunque sempre – durante i rapporti – di indossare le mascherine.

Inoltre durante l’emergenza da Coronavirus sarebbe consigliabile che il sesso rimanesse una questione privata: “Se in due si ci fa compagnia, in tre o più e di certo una folla”, si legge nel documento e si specifica che “se di solito si incontrano partner su internet” è meglio considerare l’ipotesi di continuare con “video appuntamenti, sexting, sexy zoom party o chat a tema” quale opzione più sicura e se proprio ci si ritrova nella stessa stanza “la masturbazione di gruppo” diventa preferibile ad un rapporto vero e proprio.

LEGGI ANCHE: 1. Coronavirus, il sesso è contagioso? Le regole dell’infettivologo 2. Coronavirus, l’esperto: “Ecco le regole da seguire per il sesso nella Fase 2”

Ti potrebbe interessare
Esteri / Germania, Olaf Scholz è il nuovo cancelliere: dopo 16 anni Angela Merkel lascia il governo
Esteri / “Abbiamo lasciato morire i civili sotto i Talebani”: la testimonianza shock di un funzionario britannico
Cronaca / Patrick Zaki è stato scarcerato: “Sto bene, forza Bologna!”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Germania, Olaf Scholz è il nuovo cancelliere: dopo 16 anni Angela Merkel lascia il governo
Esteri / “Abbiamo lasciato morire i civili sotto i Talebani”: la testimonianza shock di un funzionario britannico
Cronaca / Patrick Zaki è stato scarcerato: “Sto bene, forza Bologna!”
Esteri / India, precipita elicottero che trasportava il capo delle forze armate: almeno 13 morti
Esteri / Turismo spaziale, il miliardario giapponese Yusaku Maezawa è partito per l’Iss dove trascorrerà 12 giorni
Esteri / “Perché non indossi l’hijab?”: la polizia iraniana aggredisce una donna su un bus | VIDEO
Esteri / Mosca ammassa truppe al confine con l’Ucraina. Biden minaccia Putin di forti sanzioni: “Tornare alla diplomazia”
Esteri / “Se siete in questa chiamata siete licenziati”: manager dà il benservito a oltre 900 dipendenti su Zoom
Esteri / India, adolescente decapita la sorella con l’aiuto della madre
Esteri / Processo a Patrick Zaki: firmato ordine di scarcerazione in attesa dell’udienza del primo febbraio