Covid ultime 24h
casi +29.003
deceduti +822
tamponi +232.711
terapie intensive -2

Almeno sette persone sono morte per l’esplosione di un impianto energetico in Ghana

L'incidente è avvenuto nella capitale Accra, in due siti di stoccaggio e distribuzione gestiti dalla compagnia di stato Goil e dalla francese Total

Di Andrea Lanzetta
Pubblicato il 8 Ott. 2017 alle 17:41 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 08:09
0
Immagine di copertina
Credit: Afp

Almeno sette persone sono morte e decine sono rimaste ferite con gravi ustioni ad Accra, in Ghana, a seguito dell’esplosione di un sito di stoccaggio di combustile. A riferirlo è stata l’agenzia di stampa Reuters, che cita fonti del governo locale.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

L’esplosione è avvenuta nella serata di sabato 7 ottobre ed è stata avvertita nella maggior parte  della città, le alte fiamme potevano essere avvistate nel cielo della parte orientale della capitale ghanese.

I residenti spaventati sono stati costretti a lasciare le proprie case in massa, altri sono stati invece evacuati dalle autorità del paese africano.

Secondo il ministero dell’Informazione del governo ghanese, i feriti ammontano ad almeno 132. “Quasi la metà di loro sono già stati medicati e hanno lasciato le strutture ospedaliere”, ha detto alla radio il viceministro dell’Informazione, Kojo Oppong Nkrumah.

Il sito che è stato interessato dall’esplosione conteneva un deposito di Gpl  e due stazioni di rifornimento gestite dalla compagnia di stato Goil e dal colosso petrolifero francese Total. Al momento non è ancora chiaro da dove o come si sia originato l’incendio che ha dato vita all’esplosione.

Alcuni testimoni hanno riferito a Reuters che l’area era già stata evacuata prima della detonazione a causa del forte odore di gas, sprigionatosi dal sito. Questo fatto ha permesso di ridurre di molto il bilancio delle vittime.

La compagnia di stato ghanese Goil e l’azienda Total non hanno voluto commentare la notizia. Il vicepresidente del Ghana, Mahamudu Bawumia, ha definito l’incidente “uno di troppo” e ha promesso di battersi per prevenire altri episodi simili.

Alcuni residenti hanno espresso il proprio disappunto per l’incapacità del governo di prevenire l’ennesima tragedia. Il Ghana infatti si è affacciato sul mercato dell’estrazione di gas e petrolio da pochi anni, ma ha già subito diversi incidenti, inclusa un’esplosione in un impianto petrolifero, avvenuta nel 2015, in cui morirono almeno 150 persone.

Le infrastrutture della capitale Accra, come diverse altre capitali africane e dei paesi in via di sviluppo, soffrono la sovrappopolazione e la povertà in cui vivono gli almeno sette milioni di abitanti.

Ecco alcuni video dell’esplosione:

L’esplosione è avvenuta nella zona nord della capitale ghanese. Ecco la mappa del luogo dell’incidente:

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.