Covid ultime 24h
casi +21.273
deceduti +128
tamponi +182.032
terapie intensive +80

Elezioni Usa 2020: com’è andato il primo dibattito tv tra Donald Trump e Joe Biden

Di Marta Vigneri
Pubblicato il 30 Set. 2020 alle 07:47 Aggiornato il 30 Set. 2020 alle 07:51
158
Immagine di copertina

Elezioni Usa 2020: il dibattito tra Donald Trump e Joe Biden

Nella notte italiana di martedì 29 settembre 2020 è andato in onda l’attesissimo dibattito tra i due candidati alla presidenza degli Stati Uniti, Donald Trump e Joe Biden, in vista delle elezioni in programma il prossimo 3 novembre. Nella lontana Case Western Reserve University di Cleveland, in Ohio, si è tenuto il primo dei tre faccia a faccia tra il presidente in carica e lo sfidante democratico a cinque settimane dallo scontro elettorale. A moderare il “Superbowl della politica” americana il conduttore di Fox Chris Wallace.

Com’è andato il dibattito tra Donald Trump e Joe Biden

Qualcuno lo ha già definito “il peggior dibattito di sempre” e in effetti i novanta minuti del confronto tra Biden e Trump hanno lasciato gli spettatori storditi e intossicati: pochi contenuti, mezze proposte e una sfilza di insulti. In breve si passa agli insulti personali. Biden a Trump: “Sei un pagliaccio”. Trump a Biden: “Non ti ricordi nulla”. Il presidente è stato di gran lunga il più indisciplinato, con continue interruzioni e sovrapposizioni. Wallace lo ha richiamato più volte al rispetto delle regole. Le domande sulle tasse non pagate, come documentato dall’inchiesta del New York Times, e la gestione fallimentare della pandemia mettono in crisi il presidente. Sino alla pubblicazione dell’inchiesta, Trump, 74 anni, stava lentamente rimontando nei sondaggi dopo che le rilevazioni condotte ad agosto 2020 davano l’ex vicepresidente Joe Biden in vantaggio su Trump di 12 punti.

Biden ha farfugliato in poche occasioni, è rimasto vigile, ma avrebbe potuto certamente sfruttare meglio i temi a lui più favorevoli. Corte Suprema, gestione dell’emergenza Covid-19, economia, rivolte razziali, integrità delle elezioni, le rispettive carriere politiche: per novanta fittissimi minuti i due litigano intorno ai sei grandi temi scelti dal conduttore Chris Wallace. Si parla di vaccino, di distanza sociale di mascherine: “Ho seguito i consigli di Fauci, all’inizio ha detto che non servivano poi ha cambiato idea” abbozza The Donald, tirando in causa il noto virologo, ben sapendo che la gestione del virus è il suo punto più debole.

Trump ritrova verve parlando di economia: “Avevamo la migliore del mondo, poi è arrivato il virus cinese”. E parla ai suoi fan quando dice: “Tu richiuderesti tutto. Ma non è quel che vuole la gente”. “La gente vuole sicurezza”, ribatte Biden. Lo scontro si fa davvero duro quando si parla della morte di George Floyd e delle conseguenti rivolte razziali. Biden accusa il presidente di non aver fatto nulla per gli afroamericani, e ricorda la carica della polizia contro dimostranti pacifici a Washington per una photo-opportunity. Trump contrattacca spolverando il suo cavallo di battaglia: “La sinistra ha permesso incontrollabili disordini a Portland, Seattle, Minneapolis. E tu non sei a favore di law and order, legge e ordine”. “Sono a favore della giustizia” è la risposta acuta del dem.

Joe Biden ha raccolto la cifra record di 3,8 milioni di dollari di finanziamenti in un’ora, dopo il faccia a faccia in tv con Donald Trump, tramite il sito ActBlue. Per la campagna dell’ex vice presidente è un massimo assoluto. Il mese scorso Biden aveva ottenuto donazioni per 364,5 milioni, battendo di oltre 150 milioni la raccolta fondi di Trump.

In 90 minuti di dibattito, 73 interruzioni

Nei novanta minuti di dibattito tv tra il presidente americano, Donald Trump, e il candidato dem rivale, Joe Biden, ci sono state 73 interruzioni, quasi tutte associate al capo della Casa Bianca. È quanto risulta da un’analisi di Cbs News. Nel 2016 Trump interruppe la rivale Hillary Clinton 37 volte e ci furono polemiche in seguito. Per quanto riguarda il cronometraggio, quello del Coronavirus è stato il segmento che ha portato via più tempo: per venti minuti si è parlato di impatto economico della pandemia, vaccini, mascherine e gestione generale della crisi da parte di Trump.

Di temi razziali e violenza si è dibattuto per 17 minuti. Seguono elezioni (11 minuti) e cambiamento climatico (10 minuti). Trump ha parlato meno di Biden, limitandosi a circa 38 minuti rispetto ai 43 dell’ex vicepresidente. Il capo della Casa Bianca ha fatto la parte del leone però nei richiami dal giornalista moderatore, Chris Wallace, 15 rispetto ai 4 di Biden. E ha avuto 14 repliche rispetto alle 9 di Biden.

Elezioni Usa, gli altri faccia a faccia in programma

Il secondo dibattito è previsto per il 15 ottobre all’Adrienne Arsht Center for the Performing Arts di Miami, moderato da Steve Scully di C-Span, mentre il terzo e ultimo confronto si terrà il 22 ottobre alla Belmont University di Nashville, in Tennessee, condotto da Kristen Welker della Nbc. Il primo e unico faccia a faccia fra i due candidati alla vicepresidenza, Kamala Harris e Mike Pence, invece, è in programma il 7 ottobre alla University of Utah di Salt Lake City e sarà moderato da Susan Page di Usa Today.

Leggi anche: 1. Usa, la campagna elettorale è iniziata. Biden: “Liberiamo l’America da Trump” 2. Elezioni Usa 2020, Obama alla convention democratica: “È in gioco la democrazia, Trump tratta la presidenza come un reality” / 3. Usa 2020: perché, nonostante sia molto indietro nei sondaggi, Trump può ancora vincere le elezioni / 4. Usa 2020, tutte le regole del primo dibattito tv tra Trump e Biden

158
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.