Covid ultime 24h
casi +23.232
deceduti +853
tamponi +188.659
terapie intensive +6

Usa, la campagna elettorale è iniziata. Biden: “Liberiamo l’America da Trump”

Di Niccolò Di Francesco
Pubblicato il 21 Ago. 2020 alle 07:53
1k
Immagine di copertina

Elezioni Usa 2020, Joe Biden accetta la nomination del partito Democratico: “Con Trump troppo odio, voltiamo pagina”

“Basta con paura e divisioni, voltiamo pagina”: con queste parole l’ex vicepresidente Joe Biden ha accettato formalmente la nomination del partito Democratico alle elezioni presidenziali Usa, in programma il 3 novembre 2020. Trentatré anni dopo aver provato la corsa alla Casa Bianca, dunque, Joe Biden questa volta ottiene la nomination e dà il via ufficialmente alla campagna elettorale: sarà lui a sfidare il presidente uscente Donald Trump. Biden ha accettato la nomination con un discorso, con cui ha chiuso la convention democratica, che nei giorni scorsi ha visto gli interventi di Barack e Michelle Obama, Hillary Clinton, Elizabeth Warren e Kamala Harris, la quale ricoprirà il ruolo di candidata vicepresidente.

“Fate luce e il popolo troverà la strada”: è iniziato con una citazione presa dall’attivista dei diritti umani Ella Baker il discorso di Biden, il primo da candidato presidente degli Stati Uniti d’America. Biden ha pi attaccato l’attuale presidente Donald Trump, colpevole di spargere “troppo odio” e di non aver saputo affrontare i problemi, quello relativo all’epidemia di Coronavirus in primis. La priorità di Joe Biden, dunque, sarà proprio quella di mettere in atto una strategia per combattere il Covid-19: “Ci sono 5,5 milioni di contagi, l’attuale presidente non è stato in grado di proteggere l’America, questo è imperdonabile. Dopo tutti questi mesi, ancora non ha un piano: io ce l’ho. Una strategia nazionale per affrontare l’emergenza, che attuerò come prima cosa”.

“Svilupperemo test rapidi con risultati immediati – ha aggiunto Biden – Equipaggeremo medici e infermieri, e gli equipaggiamenti li produrremo qui in America così non dovremo ringraziare la Cina o altri Paesi per aver protetto la nostra gente”. “Il presidente – ha aggiunto – continua a dirci che il virus sparirà, continua ad aspettare il miracolo. Non ci sarà nessun miracolo”. L’ex vicepresidente di Barack Obama ha poi aggiunto: “Abbiamo un presidente che non si prende responsabilità di niente, uno che dà sempre la colpa agli altri. Se verrà rieletto, saprete cosa aspettarvi: il numero dei morti per il Covid continuerà a crescere sempre di più e la gente a perdere il posto”. La scelta, ha aggiunto, “non può essere più chiara”.

Il candidato presidente ha poi promesso un nuovo New Deal per rilanciare gli Usa: “Circa un secolo fa, Franklin Roosevelt ha lanciato il New Deal in un periodo di alta disoccupazione, insicurezza e paura. Malato, Roosevelt insisteva che si sarebbe ripreso e credeva che l’America poteva fare altrettanto. E ce la fece. E possiamo farlo anche noi. Questa campagna elettorale non è per conquistare voti, è per conquistare l’anima dell’America”.

Leggi anche: 1. Elezioni Usa 2020, Obama alla convention democratica: “È in gioco la democrazia, Trump tratta la presidenza come un reality” / 2. Usa 2020: perché, nonostante sia molto indietro nei sondaggi, Trump può ancora vincere le elezioni / 3. Elezioni Usa 2020: secondo gli ultimi sondaggi Biden è in vantaggio su Trump di 12 punti

1k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.