Covid ultime 24h
casi +15.943
deceduti +429
tamponi +327.704
terapie intensive -51

Egitto, incidente ferroviario a 500 chilometri a sud del Cairo: 32 morti e oltre 60 feriti

L’Egitto possiede una delle più vetuste ed estese reti ferroviarie del Nord Africa e gli incidenti sono all’ordine del giorno

Di Andrea Lanzetta
Pubblicato il 26 Mar. 2021 alle 15:58
33
Immagine di copertina
Credit: Mahmoud Maqboul/dpa/ANSA

Almeno 32 persone sono morte e 66 sono rimaste ferite oggi in Egitto a seguito della collisione di due treni avvenuta a circa 500 chilometri a sud della capitale Il Cairo. Il bilancio delle vittime è contenuto in un comunicato divulgato oggi dal ministero egiziano della Salute, secondo cui almeno 50 persone ferite nell’incidente sono state trasferite in quattro ospedali vicini.

L’incidente, avvenuto nella località di Tahta, nord della città di Sohag, incidennell’Alto Egitto, ha provocato il ribaltamento di tre carrozze passeggeri, mentre diversi filmati trasmessi dai media locali mostrano alcuni viaggiatori intrappolati nei vagoni circondati da detriti. I due convogli, secondo la versione ufficiale delle autorità ferroviarie egiziane, si sono scontrati a seguito dell’innesco dei freni di emergenza da parte di “individui non identificati”.

Una volta azionati i freni, uno dei due treni si è fermato improvvisamente, finendo così tamponato da un convoglio in arrivo. Le autorità egiziane hanno aperto un’indagine in merito all’incidente. “Chiunque abbia causato questo doloroso incidente per negligenza o corruzione, o qualcosa di simile, deve ricevere una punizione esemplare, senza eccezioni o ritardi”, ha scritto il presidente egiziano Abdel Fattah al-Sisi su Twitter. Il dittatore ha inviato sul luogo della tragedia il primo ministro Mostafa Madbouly insieme a diversi ministri.

L’Egitto possiede una delle più vetuste ed estese reti ferroviarie del Nord Africa e gli incidenti sono all’ordine del giorno. Secondo gli ultimi dati disponibili, nel 2017 il Paese registrò almeno 1.793 incidenti ferroviari. L’anno successivo, al-Sisi ammise che il governo aveva bisogno di almeno 14,1 miliardi di dollari per ammodernare un sistema ferroviario fatiscente.

Il più sanguinoso incidente ferroviario della storia egiziana risale al 2002, quando oltre 300 persone morirono a seguito di un incendio scoppiato su un treno in corsa dal Cairo verso il sud del Paese. Altri 51 morti furono invece provocate nel 2016 da una collisione tra due treni pendolari in servizio nei pressi della capitale egiziana. Almeno 43 persone morirono invece nel 2017 nei pressi di Alessandria in un incidente tra due treni.

Leggi anche: Il canale di Suez è bloccato, l’economia mondiale sta perdendo 340 milioni di euro all’ora

33
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.