Coronavirus, New York riapre 100 giorni dopo il primo caso. Oms: “No ai guanti al supermercato”

Aggiornamenti in tempo reale dal mondo sull'epidemia da Covid-19

Di Giulia Angeletti
Pubblicato il 8 Giu. 2020 alle 06:14 Aggiornato il 8 Giu. 2020 alle 22:06
8
Immagine di copertina

Coronavirus, ultime notizie dal mondo: tutte le news in tempo reale

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE – Sono stati superati i 7 milioni di casi nel mondo con il virus, che ha provocato più di 400mila vittime. Dopo l’Asia e l’Europa, l’epicentro dell’epidemia adesso è in America Latina. Qui le ultime notizie sul Covid-19 in Italia. Di seguito le ultime notizie dal mondo sul Coronavirus di oggi lunedì 8 giugno 2020, aggiornate in tempo reale.

Ore 21,30 – Canada allenta chiusura confini, ma resta quarantena – Il Canada allenta alcune restrizioni ai confini, imposte per la pandemia di Covid-19. L’allentamento riguarda i familiari di cittadini canadesi e i residenti permanenti, compresi quelli che cercano di entrare dagli Usa. Rimane, però, l’obbligo di una quarantena di 14 giorni per chiunque arrivi dall’estero. “Se le regole non saranno rispettate, ci saranno serie conseguenze” ha detto il premier Justine Trudeau. Il premier ha riconosciuto che questo è stato un periodo difficile per alcune famiglie tenute separate a causa della pandemia: “È un momento incredibilmente difficile per separarsi da un coniuge, da un figlio, da una mamma o da un papà”, ha detto Trudeau. I viaggi non essenziali in Canada sono attualmente limitati, e questo include il viaggio attraverso il confine tra Stati Uniti e Canada. Il mutuo accordo sulla chiusura dei confini scade il 21 giugno, ma Trudeau ha indicato che potrebbero essere necessarie “misure più forti” per contenere il virus anche se il confine dovesse riaprire ai viaggi non indispensabili.

Ore 20,00 – Spagna, nessun morto e contagi in calo – Nessun decesso di persone contagiate dal Coronavirus in Spagna nelle ultime 24 ore, per un bilancio delle vittime che resta quindi fermo a 27.136. Si registrano inoltre 48 nuovi contagi, numero in netto calo rispetto ai 102 del giorno precedente, per un totale di 241.717 infezioni.

Ore 19,00 – Usa, rischio nuovi contagi legati a cortei per Floyd – I centri federali della sanità americana sono preoccupati per la possibile diffusione di nuovi contagi legati agli assembramenti di manifestanti in tutti gli Stati Uniti. I ricercatori stanno monitorando i flussi legati ai cortei che, per onorare la memoria dell’afroamericano ucciso dalla polizia a Minneapolis, George Floyd, da due settimane stanno portando migliaia di persona in piazza a marciare, una accanto all’altra, senza rispettare il distanziamento sociale. In tre mesi il Coronavirus ha provocato negli Stati Uniti quasi due milioni di contagi e più di 110 mila morti, secondo gli ultimi dati della Hopkins University. Il direttore dei Centri federali, Robert Redfield, ha ribadito che i manifestanti dovrebbero sottoporsi a nuovi test. “Penso, purtroppo – ha spiegato – che potenzialmente ci sia ancora rischio di diffusione del virus, soprattutto nelle aree metropolitane”. Un aumento dei casi, nelle ultime settimane, è stato registrato in Arkansas, Texas e Arizona.

Ore 17,25 – Lo studio: “Con il lockdown evitati 3,1 milioni di morti in Ue” – Sarebbero circa 3,1 i milioni di decessi che sono stati evitati in Europa grazie ai provvedimenti di lockdown che sono stati adottati dai singoli paesi. A mettere a punto la stima è stato un gruppo di ricercatori dell’Imperial College di Londra, che hanno pubblicato i risultati delle loro ricerche su Nature. A beneficiare in maniera particolare dei provvedimenti restrittivi della circolazione e del distanziamento sociale anche il nostro paese. “Questi dati – ha spiegato  Samir Bhatt del  MRC Centre for Global Infectious Disease Analysis, Jameel Institute (J-IDEA), Imperial College London, e uno dei principali autori della ricerca – suggeriscono che senza alcun intervento, come il blocco e la chiusura delle scuole, avremmo potuto avere molti più morti e che questi provvedimenti hanno portato a una drastica riduzione della velocità di trasmissione del virus”. Le riduzioni stimate della trasmissione si basano su dati combinati provenienti da 11 paesi europei fino ai primi di maggio 2020, quando Italia e Spagna sono uscite dal blocco. Dal 2 al 29 marzo 2020, i paesi europei hanno iniziato a implementare i principali provvedimenti (come la chiusura delle scuole e i blocchi nazionali) per controllare l’epidemia di COVID-19. Misurare l’efficacia di questi interventi è importante visti i loro impatti economici e sociali, e può indicare quale linea di condotta è necessaria per mantenere il controllo dell’epidemia.

Ore 16,10 – L’Oms: “No ai guanti, neanche al supermercato” – L’Oms sconsiglia ufficialmente l’uso dei guanti per scongiurare il rischio del Coronavirus. Al contrario, secondo l’Organizzazione mondiale della sanità il loro uso può “aumentare il rischio di infezione, dal momento che può portare alla auto-contaminazione o alla trasmissione ad altri quando si toccano le superfici e quindi il viso”, ma anche tramite le mani stesse, visto che il virus può comunque depositarsi “attraverso piccoli difetti dei guanti stessi o durante la rimozione dei guanti”. L’Oms sconsiglia i guanti anche al supermercato: “Oltre al distanziamento fisico, si raccomanda l’installazione di distributori di gel igienizzante per le mani all’ingresso e all’uscita”.

Ore 14,10 – Mosca, da domani fine lockdown – Il sindaco di Mosca, Sergei Sobyanin, ha annunciato la fine del lockdown nella capitale russa da domani. In un video-messaggio su Facebook il primo cittadini ha spiegato che “l’auto-isolamento verrà cancellato”, sottolineando che “Mosca sta tornando all’abituale ritmo di vita”.

Coronavirus ultime notizie | Ore 14,00 – Cipro, da domani riaperte frontiere a 13 Paesi: non c’è l’Italia – Da domani Cipro riapre le frontiere a 13 Paesi ma tra questi non c’è l’Italia. Chi arriverà da Grecia, Malta, Bulgaria, Norvegia, Austria, Finlandia, Slovenia, Ungheria, Israele, Danimarca, Germania, Slovacchia e Lituania sarà ammesso ma dovrà presentare il risultato negativo di un test Coronavirus effettuato entro 72 ore dalla partenza. Dal 20 giugno, altri Paesi verranno aggiunti (Svizzera, Polonia, Romania, Croazia, Estonia e Repubblica ceca) se la situazione non peggiorerà. Il governo ha fatto sapere che la lista verrà aggiornata settimanalmente e nuove aggiunte potrebbero trovarvi posto.

Ore 13,50 – Arabia Saudita: impennata di casi – Timori in Arabia Saudita per l’impennata di casi di Coronavirus registrati negli ultimi giorni. Ieri, infatti, per il secondo giorno consecutivo oltre 3mila persone sono risultate positive al Covid-19, portando il bilancio complessivo dei contagi a superare quota 100mila.

Coronavirus ultime notizie | Ore 13,00 – Russia riapre parzialmente i confini – La Russia comincia a riaprire parzialmente i confini. Lo ha annunciato il premier Mikhail Mishustin, precisando che sarà permesso recarsi all’estero per visitare membri della famiglia, lavorare o curarsi. Gli stessi casi saranno validi per gli stranieri in arrivo nella Federazione.

Ore 12,30 – Ue su lettera Conte-Sanchez: “No discriminazioni” – “Non posso commentare sul contenuto della lettera, fino a quando non avremo risposto specificatamente”, ma “abbiamo sempre messo l’accento sulla necessità di evitare ogni forma di discriminazione”. Lo ha detto un portavoce della Commissione Ue, Adalbert Jahnz, rispondendo a una domanda sulla lettera inviata la settimana scorsa da Giuseppe Conte e Pedro Sanchez sulla necessità di una riapertura coordinata delle frontiere interne all’Ue.

Ore 11,00 – India: picco casi Covid-19, ma riaprono centri commerciali – In diverse città indiane da oggi riaprono centri commerciali e templi nonostante l’impennata di contagi di Coronavirus che registra il Paese. Dopo due mesi e mezzo di chiusura, infatti, l’India ha avviato un percorso di deconfinamento per salvare l’economia, ma l’epidemia di Covid-19 avanza a ritmo elevato. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati altri 9.983 casi per un totale di 256.611 con 7.135 morti e gli esperti si aspettano il picco a luglio.

Ore 8,00 – Nuova Zelanda: dimesso ultimo caso Covid – La Nuova Zelanda non ha più alcun caso attivo di Coronavirus: lo hanno annunciato le autorità sanitarie dopo le dimissioni dell’ultimo paziente ricoverato in isolamento.

Coronavirus ultime notizie | Ore 06.30 – Cile, cifra record di 6.405 casi in 24 ore – Il ministro della Sanità cileno, Jaime Manalich, ha annunciato un picco di casi di Covid-19 nelle ultime 24 ore in tutto il Paese con 6.405 contagi accertati. Il totale dei contagiati sale così a 134.150 persone. I decessi sono stati 653 per un totale di persone morte che va a 2.194.

Ore 06.00 – New York riapre, 100 giorni dopo il primo caso di Covid – Cento giorni dopo il primo caso ufficiale di contagio da coronavirus, e più di due mesi dopo l’inizio del lockdown, la città di New York riapre. Da oggi circa 400 mila persone torneranno al lavoro nelle 16 mila attività commerciali e 3.700 manifatture. Ristoranti e pub potranno riempirsi solo al 25 per cento, per garantire il rispetto del distanziamento sociale. Apertura anche per le migliaia di cantieri disseminati in tutta la città. Torneranno ad affollarsi, seppure parzialmente, le linee della metropolitana rimaste deserte per oltre tre mesi in cui milioni di newyorkesi hanno dovuto cambiare radicalmente stile di vita. Non mancherà un senso di ansia da “sopravvissuti”: la City è stata fin qui il focolaio mondiale della pandemia con più di 205 mila contagiati e quasi 22 mila morti, ma da più di tre settimane la curva dei contagi si è appiattita, fino ad arrivare, venerdì, alla prima volta senza registrare decessi. Durante la pandemia si sono persi 800 mila posti di lavoro, mentre almeno 500 mila persone hanno lasciato la città, non essendo più in grado di sostenere l’alto costo degli affitti.

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: COSA È SUCCESSO IERI 

Olanda, cominciato abbattimento di 1.500 visoni. Le autorità olandesi hanno iniziato con l’abbattimento di 1.500 di visoni dopo che in un allevamento erano stati segnalati casi di Covid-19 tra alcuni esemplari. Un gruppo di animalisti ha provato a presentare ricorso contro la decisione, ma questo ha incontrato il rigetto del giudice.

Coronavirus, nel mondo più di 400mila morti e 6,9 mln di casi. Sono più di 400mila i decessi nel mondo di persone contagiate dal Coronavirus. Secondo il bilancio della Johns Hopkins University, il totale dei decessi è a 400.243, mentre i contagiati sono più di 6,9 milioni. Gli Usa sono il Paese con più morti, 109.802, seguiti dal Regno Unito con 40.548, Brasile (35.930), Italia (33.846) e Spagna con 27.135. Negli Usa si registra anche il più alto numero di casi, 1.920.061. Ci sono poi Brasile (672.846), Russia (467.073), Regno Unito (286.295) e India con 247.857.

Coronavirus ultime notizie | Oms sulle mascherine: “Vanno indossate nei luoghi pubblici” – L’Organizzazione mondiale della sanità cambia ancora idea sulle mascherine. Dopo aver sostenuto che non fossero fondamentali per evitare il contagio da Coronavirus, e che fosse meglio riservare l’utilizzo al personale ospedaliero, nelle nuove linee guida l’Oms ritiene invece che sia importante indossare questi dispositivi di protezione nei luoghi pubblici: “”Alla luce della situazione attuale, l’Oms raccomanda ai governi di incoraggiare l’uso delle mascherine dove c’è un’ampia diffusione del virus e la distanza fisica è difficile da mantenere, come i trasporti pubblici, i negozi o in altri ambienti chiusi e affollati”.

Nelle linee guida si parla anche delle persone over 60 o con patologie pregresse, che “dovrebbero indossare mascherine mediche quando si trovano all’esterno e non possono mantenere la distanza sociale”, metre tutti gli altri “devono indossare mascherine di tessuto a tre strati”. L’Oms ha anche rilasciato una guida su come fabbricare proprio le mascherine di tessuto a tre strati.

Cina: “Il vaccino, quando pronto, sarà un bene pubblico globale” – La Cina aumenterà la cooperazione internazionale se riuscirà a sviluppare un nuovo vaccino per il coronavirus: lo ha detto a Pechino il ministro per la scienza e tecnologia, Wang Zhigang, secondo quanto riportato dall’agenzia Reuters. La Cina renderebbe il vaccino, una volta trovato, “un bene pubblico globale”.

Brasile: il governo vuole rivedere il conteggio dei morti Covid, è polemica – Il governo brasiliano, guidato dal presidente di estrema destra Jair Bolsonaro, vuole rivedere il metodo di conteggio delle vittime per la pandemia di Covid-19. Il neo sottosegretario al ministero della Salute, Carlos Wizard, ha riferito al quotidiano Globo che il bilancio dei decessi dovuto alla pandemia verrà rivisto poiché i dati attuali sono “fantasiosi o manipolati”. Il Brasile, il secondo paese con il maggior numero di contagi e il terzo con il maggior numero di decessi per Covid-19, ha superato i 600 mila casi e i 35 mila morti. Le affermazioni del sottosegretario hanno scatenato l’ira dei segretari alla sanità dei governi locali. “Il tentativo autoritario, insensibile, disumano e non etico di rendere invisibili i morti di Covid-19 non riuscirà”, si legge in una nota del Consiglio nazionale dei segretari sanitari (Conass) che riunisce i segretari regionali per la salute. “La sua affermazione maleducata, priva di qualsiasi senso di etica, umanità e rispetto, merita il nostro profondo disprezzo, rifiuto e disgusto”, continua. In un’intervista con Afp, Wizard ha spiegato che i numeri non saranno rivisti. “Non siamo interessati a riesumare i morti. Non vogliamo guardare indietro al passato, siamo più interessati al presente e al futuro”, ha dichiarato. Tuttavia, Wizard ha messo in dubbio la contabilità fatta nelle settimane precedenti, affermando che i media hanno riportato casi di persone che, senza sintomi della malattia, hanno il Covid-19 come causa della morte.

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

Leggi anche: 1. Usa, bambina di 7 anni muore di Coronavirus: “Colpito il cervello” / 2. “Sesso vietato tra non conviventi”: il Regno Unito rafforza le restrizioni anti-contagio / 3. Farmaco contro il Covid-19: al via test sull’uomo negli Usa, i risultati entro giugno

4. Un bambino keniano di 9 anni inventa una macchina per lavare le mani contro l’epidemia di Coronavirus / 5. Recovery Fund, luci e ombre della proposta che sfida la storia / 6. Dal Covid a George Floyd: un disastro dopo l’altro. E ora Trump rischia davvero di perdere le elezioni

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

8
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.