Covid ultime 24h
casi +19.350
deceduti +785
tamponi +182.100
terapie intensive -81

Coronavirus, ultime notizie dal mondo. Ue, accordo per 300 milioni di dosi vaccino Pfizer-Biontech. Gentiloni: “Possibile sospensione del Patto di stabilità anche nel 2022”

Di Marta Vigneri
Pubblicato il 11 Nov. 2020 alle 06:33 Aggiornato il 11 Nov. 2020 alle 20:27
4
Immagine di copertina

Coronavirus, ultime notizie dal mondo: tutte le news in tempo reale

CORONAVIRUS, ULTIME NOTIZIE DAL MONDO – Oltre 50 milioni di casi, di cui più di 12 milioni in Europa, a fronte di oltre un milione di morti: questo il bilancio della pandemia di Coronavirus che continua a colpire il mondo. Qui le ultime notizie sul Covid-19 in Italia. Di seguito le notizie dal mondo sul Coronavirus di oggi, mercoledì 11 novembre 2020, aggiornate in tempo reale.

Ore 20,20 – New York, palestre, bar e ristoranti chiusi dalle 22 – Nel tentativo di arginare l’aumento dei casi di Covid-19, il governatore dello Stato di New York Andrew Cuomo ha ordinato la chiusura alle 22 di ristoranti e bar e attività commerciali che hanno licenzia statale per vendere alcolici; stessa misura anche per le palestre. Il provvedimento è stato annunciato in una conferenza stampa, in cui Cuomo ha anche comunicato che gli incontri privati come feste in casa non possono superare le 10 persone.

Ore 18,27 – Usa, livello positività New York supera 3%, prima volta da maggio – Nelle ultime 24 ore il livello di positività nello stato di New York supera il 3%. Lo ha annunciato il governatore Andrew Cuomo. Non succedeva dallo scorso maggio. Cuomo ha specificato che su oltre 128 mila tamponi effettuati quasi quattromila persone sono risultate positive, pari al 3,09% del totale. I ricoveri in ospedale sono stati oltre 1500 e i decessi 32. Non è ancora chiaro se tale soglia porterà a nuovi lockdown. Nella città di New York sale intanto il livello di positività tra bambini ed adolescenti. Nella fascia di età inferiore a quattro anni il tasso è stato del 3,2% a fronte di un 2,2% del totale dei residenti, mentre per la fascia compresa tra i 13 ed i 17 anni si è arrivati ad un 3,9%. Secondo l’American Academy of Pediatrics, dall’inizio della pandemia negli Stati Uniti sono risultati positivi oltre 927 mila bambini.

Ore 18,10 – In Gb quasi 23 mila nuovi casi, lieve aumento su ieri – Nel Regno Unito sono stati registrati nelle ultime 24 ore 22.950 nuovi casi di Coronavirus, in lieve aumento rispetto ai 20.412 di ieri. In totale finora sono risultati positivi in 1.237.226.

Ore 17,30 – In Turchia 2.693 casi e 86 vittime in 24 ore – Sono 2.693 i malati di Covid-19 registrati nelle ultime 24 ore in Turchia, su 145.989 test effettuati. Il dato, che fa salire i casi complessivi a 402.053, non include i pazienti positivi ma asintomatici, che non vengono resi noti da Ankara. Le nuove vittime sono 86, per un totale di 11.145 decessi. I malati in gravi condizioni crescono a 3.095. I nuovi guariti sono invece 2.112 e arrivano a 344.613. Lo ha riferito nel suo bollettino quotidiano il ministro della Salute turco Fahrettin Koca.

Ore 15,20 – Gentiloni: “Possibile sospensione del Patto di stabilità anche nel 2022” – “La clausola di salvaguardia del Patto resterà in vigore per tutto il 2021 ma non significa che da gennaio 2022 sarà interrotta”. A dirlo è stato il commissario agli Affari Economici Paolo Gentiloni in un’intervista al Financial Times, in cui apre a un’estensione dello stop alle regole europee sui conti pubblici, e quindi del patto di stabilità, anche nel 2022. Il commissario europeo per l’economia ha spiegato che nei prossimi mesi l’Eurozona discuterà se mantenerla per un altro anno.

Ore 14,55 – Ue, accordo per 300 milioni di dosi vaccino Pfizer-Biontech – Durante la riunione del Collegio dei commissari europei è stato autorizzato “il quarto contratto” di fornitura di vaccini “con l’impresa farmaceutica Pfizer-Biontech per 300 milioni di dosi che verranno distribuite una volta che verrà confermata sicurezza di questo vaccino”. Lo ha detto il portavoce della Commissione europea Eric Mamer. L’accordo con Pfizer-BioNTech è il quarto contratto siglato da Bruxelles, dopo quelli firmati con gli altri protagonisti del settore farmaceutico: AstraZeneca, Sanofi-GSK e Johnson & Johnson. Quanto ai tempi, la commissaria alla Salute Stella Kyriakides non si sbilancia troppo, ma cita uno “scenario positivo” secondo il quale le prime dosi di vaccino “potrebbero essere a disposizione tra fine 2020 e l’inizio del 2021”.

Ore 14,00 – Brasile, quasi 163 mila vittime e 5,7 mln di contagi – Il Brasile ha raggiunto poco meno di 163 mila morti causati dal Coronavirus, secondo gli ultimi dati diffusi la notte scorsa dalle segreterie sanitarie di 24 dei 27 Stati del Paese. In particolare, tra lunedì e ieri sono stati segnalati 204 nuovi decessi, innalzando il numero totale delle vittime di Covid-19 dall’inizio della pandemia a 162.842. Lo Stato di San Paolo, il più colpito dalla malattia, oltre a quello di Minas Gerais e di Rio de Janeiro, hanno inviato “dati incompleti”, secondo quanto riportato dalla stampa locale, a causa dell’attacco di hacker messo in pratica da alcuni giorni. Nelle ultime 24 ore si sono registrati anche 25.517 nuovi casi elevando il numero complessivo dei contagiati a 5.722.878 da fine febbraio, quando sono stati confermati i primi risultati positivi ai tamponi.

Ore 13,55 – BioNTech, 70% tedeschi vaccinati entro l’estate – La BioNTech ritiene “realistico” che entro l’estate si riesca a vaccinare circa il 70% della popolazione tedesca: lo ha detto Sierk Poetting, il direttore finanziario dell’azienda farmaceutica tedesca BioNTech, che ha sviluppato il nuovo farmaco anti-Covid insieme alla società americana con sede a New York.      “Faremo il nostro meglio perché tutto funzioni nel migliore dei modi”, ha aggiunto il direttore finanziario della società di Magonza. In ogni caso, così Poetting, “potremo distribuire entro quest’anno fino a 50 milioni di dosi”. “Siamo d’accordo con Pfizer sul fatto che il vaccino venga distribuito in modo equo e uniforme”: ha aggiunto Poetting, parlando con il quotidiano Stuttgarter Zeitung. Quanto a un eventuale favoritismo nei confronti degli Stati Uniti, Poetting ha ribadito che BioNTech “decide insieme con la Pfizer” quelli che saranno i criteri della distribuzione. Le due società hanno annunciato due giorni fa che il loro vaccino, stando agli ultimi test della fase 3, ha un’efficacia “pari al 90%”.

Ore 13,14 – Ue: “In scenario migliore vaccino a fine anno,inizio 2021” – Nello scenario migliore le prime dosi di vaccino “potrebbero arrivare già a fine 2020, inizio 2021”. Così la commissaria Ue alla Salute, Stella Kyriakides, ad una domanda.

Ore 13,08 – Slovacchia proroga lo stato d’emergenza – Il governo slovacco ha deciso di estendere lo stato di emergenza in vigore nel Paese fino a fine anno per combattere la pandemia da coronavirus. Lo ha annunciato la ministra della giustizia Maria Kolikova riportata dal Guardian. Varato all’inizio di ottobre, lo stato d’emergenza dà al governo poteri extra per imporre misure più restrittive e avrebbe dovuto finire sabato. In totale in Slovacchia, Paese con 5,5 milioni di abitanti, ci sono stati finora 414 decessi per Covid.

Ore 12,00 – Russia: “Vaccino Sputnik V efficace al 92%. Un milione di dosi a breve” – Il primo vaccino russo registrato contro il Covid-19, si è dimostrato efficace nel 92 per ento dei casi, secondo i primi risultati dei test pubblicati dal Centro Gamaleya e dal Fondo per gli investimenti diretti della Russia (Fidr), finanziatore del progetto. E le autorità russe prevedono di riuscire a produrre 500 mila dosi entro la fine di novembre e oltre un milione nel mese di dicembre. “Le prime analisi provvisorie dei dati del vaccino Sputnik V contro il Covid-19 durante la terza fase dei test hanno mostrato un’efficacia del 92 per cento”, si legge in una nota del centro di sviluppo e del fondo sovrano russo. Secondo la dichiarazione congiunta, il risultato è stato ottenuto in un’indagine su più di 16 mila volontari 21 giorni dopo aver ricevuto la prima dose del vaccino, che viene inoculato in due dosi, o un placebo. “Nell’analisi statistica sono stati inclusi 20 casi confermati di Covid-19, dalla cui distribuzione (nel gruppo che è stato vaccinato e in quello che ha ricevuto il placebo) è stato stabilito che l’efficacia del vaccino Sputnik V era del 92 per cento”, aggiunge la nota.

Ore 11,40 – Studio, efficacia vaccino a rischio con mutazioni virus – L’evoluzione e la mutazione di SARS-CoV-2 potrebbero inibire l’efficacia di un vaccino COVID-19. L’allarmante ipotesi emerge da uno studio, pubblicato sulla piattaforma open access PLOS Biology, condotto dagli esperti della Pennsylvania State University, che hanno suggerito l’utilizzo delle informazioni derivanti dalle analisi del sangue e dei tamponi nasali per ottenere dati sulla valutazione dell’efficacia del vaccino. Il team ha identificato la possibilità che la procedura di immunizzazione possa non essere efficace contro le varie mutazioni del virus, sottolineando che sarà fondamentale utilizzare le informazioni disponibili per gestire la situazione emergenziale.

Ore 10,30 – Primo contagio locale in Mongolia, finora solo importati – La Mongolia ha registrato le sue prime trasmissioni locali del Covid-19, da un camionista che ha infettato sua moglie e altri due parenti dopo tre settimane di quarantena. Il Paese senza sbocco sul mare al confine con Russia e Cina aveva finora registrato solo 376 casi di virus – tutti importati – e applicato rigorosi controlli sugli arrivi che hanno provocato le proteste dei mongoli bloccati all’estero.     I funzionari del comitato nazionale di emergenza hanno reso noto che un camionista arrivato nella capitale Ulan Bator dalla Russia il mese scorso aveva contagiato tre parenti nonostante fosse stato messo in quarantena per tre settimane come richiesto dalla legge. Il comitato sanitario nazionale ha reso pubblici i suoi spostamenti – inclusa la partecipazione a un concerto con circa 3 mila persone – e ha ordinato a chiunque avesse incrociato la sua strada di fare il test. La città ha chiuso i confini con altre province e ha chiuso le scuole per tre giorni di lockdown.

Ore 10,15 – Regno Unito, gli universitari potranno rientrare a casa per il Natale – Gli studenti universitari in Inghilterra potranno tornare a casa per alcuni giorni dopo la fine del lockdown all’inizio di dicembre per poter festeggiare il Natale con le proprie famiglie. Lo ha annunciato il governo britannico. Istituito il 5 novembre per quattro settimane per fermare la seconda ondata del nuovo Coronavirus, il lockdown in Inghilterra dovrebbe terminare il 2 dicembre. “Dal 3 al 9 dicembre, gli studenti potranno tornare a casa nella date scaglionate fissate dalle università” al fine di ridurre “la pressione sui trasporti”, ha dichiarato il governo in un comunicato. Dal 9 dicembre, i corsi dovranno passare completamente online “in modo che gli studenti possano continuare la loro istruzione” da casa, ha spiegato l’esecutivo. Per ridurre il rischio di trasmissione legato ai viaggi, verranno proposti test per il Covid-19 al “maggior numero possibile di studenti”, privilegiando le università situate in zone dove la prevalenza del virus è alta. In caso di esito positivo del test, gli studenti dovranno isolarsi per dieci giorni, secondo le istruzioni ufficiali, prima di rientrare a casa, in tempo per il Natale.

Ore 9,40 – In Germania 18 mila nuovi casi, calo rispetto al picco – In Germania sono stati registrati nelle 24 ore 18.487 nuovi contagi da coronavirus. Lo riferisce il Robert Koch Institut (Rki), il centro epidemiologico tedesco. Si tratta di un aumento di 3.155 casi rispetto alle infezioni segnalate ieri dall’Rki, ma di un calo deciso rispetto agli oltre 23 mila casi di sabato scorso, che hanno rappresentato finora il picco assoluto della pandemia nel Paese. In crescita i decessi: 261 nelle 24 ore. “Vediamo una dinamica dei casi che negli ultimi giorni appare essere in calo”, ha commentato il ministro alla Sanità Jens Spahn, secondo il quale “si tratta di uno sviluppo incoraggiante, che però non basta. Sono segnali di un cambiamento, ma ancora non di una svolta”.

Ore 9,15 – Primo caso a Vanuatu, era tra i pochi Paesi ancora immuni – L’isola di Vanuatu nel Pacifico ha registrato il suo primo caso di Covid-19, depennandola così dalla lista dei pochissimi Paesi al mondo ancora immuni alla pandemia del nuovo Coronavirus. I funzionari della sanità hanno reso noto che un uomo di 23 anni recentemente tornato dagli Stati Uniti è risultato positivo al test martedì mentre era in quarantena. Mentre il resto del mondo lottava per contenere i focolai, le nazioni insulari del Pacifico si isolarono rapidamente, nonostante il costo economico, temendo che le loro scarse infrastrutture sanitarie le rendessero particolarmente vulnerabili. Vanuatu ha chiuso i suoi confini a marzo nel tentativo di tenere fuori la pandemia, consentendo solo di recente voli di rimpatrio rigorosamente controllati. “Voglio assicurare i ciattadini di questo Paese che la situazione è sotto controllo”, ha dichiarato il premier Bob Loughman alla nazione di 300 mila abitanti. Il giovane contagiato, originario di Vanuatu, si era recato negli Stati Uniti passando da Sydney e Auckland, ma era stato isolato dagli altri passeggeri durante il viaggio per precauzione.

Ore 07,00 – Bolsonaro: “Il Brasile smetta di essere un paese di gay” – Il presidente brasiliano Jair Bolsonaro invita a ridimensionare la pandemia di Covid-19, che ha ucciso più di 162.000 persone nel paese, dicendo che il Brasile dovrebbe smetterla di essere “un paese di gay”. “Oggi si parla solo di pandemia, dobbiamo smetterla. Certo, mi dispiace dei morti ma un giorno moriremo tutti, e non ha senso fuggire da questo, significherebbe fuggire dalla realtà. Dobbiamo smettere di essere un paese di gay. Dobbiamo lottare a testa alta”, ha detto il presidente di estrema destra durante un discorso sul turismo al Palacio del Planalto, sede del governo federale. La pandemia di Covid-19 ha causato più di 162.000 morti in Brasile e ha contaminato circa 5,6 milioni di persone in Brasile, una cifra sottostimata secondo gli esperti. Jair Bolsonaro aveva in precedenza salutato come una “vittoria” la sospensione in Brasile delle prove cliniche di fase 3 di un vaccino contro Covid, CoronaVac del laboratorio cinese Sinovac.

Ore 06,30 – Francia, in 4 giorni 754 morti in case di cura – Sono 754 i nuovi decessi in Francia nelle case di riposo e istituti medici negli ultimi quattro giorni, secondo i dati diffusi dalle autorità sanitarie che tengono a sottolineare che il forte aumento è dovuto a un aggiornamento dei dati. In totale, i morti nel Paese dall’inizio della pandemia sono 42.207. Lo riportano i media francesi.

Ore 06,00 – In Usa nuovo record di 200mila casi, 1.535 decessi – Gli Stati Uniti hanno superato di gran lunga il precedente record giornaliero di nuovi casi di Covid-19, aggiungendo 201.961 casi in 24 ore: è quanto risulta dal conteggio compilato dalla Johns Hopkins University. L’elevato numero, in parte dovuto ai dati ritardati nel fine settimana, ha portato il totale dei casi negli Stati Uniti a 10.238.243, con un totale di 239.588 decessi. In 24 ore, nella giornata di martedì, sono stati registrati 1.535 decessi di Covid-19, un record negli ultimi mesi. Da una settimana a questa parte, il numero di nuove infezioni ha superato le 100.000 unità al giorno. Anche i ricoveri per coronavirus hanno raggiunto il massimo storico, con oltre 60.000 persone ricoverate in tutto il Paese, secondo il COVID Tracking Project.

CORONAVIRUS, ULTIME NOTIZIE DAL MONDO: COSA È SUCCESSO IERI 

Abbattuti 17 milioni di visoni, premier Danimarca si scusa – Sono 17 milioni i visoni che sono stati abbattuti e gettati in gigantesche fosse comuni in Danimarca nel disperato tentativo di sradicare il ceppo mutato del Coronavirus. Il premier danese, Mette Frederiksne, si è scusato in Parlamento e ha ammesso che non vi era una base legale per l’abbattimento di massa dei visoni dopo che una versione mutata del Coronavirus era stata riscontrata in alcuni di loro.

In Svezia altri 15.779 casi e 35 morti da venerdì – La Svezia ha registrato 35 morti e 15.779 casi di coronavirus dal 6 al 10 novembre, in forte aumento rispetto a 10.177 contagi registrati nello stesso lasso di tempo la settimana scorsa. Nelle ultime due settimane la nazione scandinava ha visto crescite record di contagi.

Libano in lockdown totale dal 14 al 30 novembre – Il premier a interim libanese, Hassan Diab, ha annunciato un lockdown totale del Paese, dal 14 al 30 novembre, per arginare la pesante ondata di Covid-19.

Marocco annuncia campagna di vaccinazione di massa – Il re del Marocco, Mohammed VI, ha approvato la decisione degli scienziati di lanciare una campagna di vaccinazione a livello nazionale contro il nuovo Coronavirus. Non è ancora chiaro tuttavia quale vaccino sarà utilizzato o quando prenderà il via la campagna, secondo il comunicato del Palazzo reale, che si limita a dare la notizia dell’avvio della campagna nelle prossime settimane.  La decisione del re è stata presa su consiglio del comitato scientifico nazionale, che ritiene la vaccinazione “una reale soluzione per porre fine alla pandemia”.

Coronavirus, ultime notizie – 22 nuovi casi in Cina, 21 sono importati – La Cina ha registrato 22 nuovi casi di Covid-19, di cui 21 “importati” da altri paesi e uno per contagio locale rilevato a  Shanghai. Ieri è stato il terzo giorno consecutivo in cui le autorità cinesi hanno registrato infezioni locali in aree dove negli ultimi tempi non erano emersi focolai. A Tianjin (nel nord-est del Paese) la comparsa di un caso confermato e uno asintomatico hanno costretto circa 77.000 persone a sottoporsi a test. Entrambe le infezioni di Tianjin sono legate al contatto con prodotti alimentari refrigerati in cui erano stati rilevati virus vivi. Nel caso di Shanghai si tratta di un lavoratore dell’aeroporto internazionale di Pudong, il principale della capitale economica cinese, che non ha avuto contatti con prodotti congelati o refrigerati.

Coronavirus ultime notizie – In Brasile altri 10.917 casi e 231 morti – In Brasile sono stati registrati 10.917 casi di coronavirus e 231 morti in 24 ore. In totale, il Paese sudamericano ha avuto oltre 5,5 milioni di contagi e più di 161 mila decessi: è il terzo Paese al mondo per numero di casi e il secondo per vittime.

Leggi anche: 1. Esclusivo TPI – Inchiesta tamponi falsi Campania, parte 2. Parla il principale indagato: “La Asl Napoli 3 sapeva, ho fatto test per loro. Ho le fatture che lo dimostrano” /  2. Esclusivo: Cotticelli a TPI: “Davo fastidio alla massoneria. Volevano eliminarmi, non potendo uccidermi mi hanno screditato” / 3. Covid, l’annuncio di Pfizer: “Vaccino efficace al 90%, 15-20 milioni di dosi in arrivo entro l’anno” / 4. Liguria, Umbria, Abruzzo, Toscana e Basilicata passano alla zona arancione

5. L’Ordine dei medici della Liguria: “Lockdown subito a Genova, è già tardi. I posti letto stanno finendo” / 6. Per gestire la Sanità della Calabria ora si fa il nome di Gino Strada / 7. Usa, il piano anti-Covid di Biden: “Proteggeremo le minoranze, indossate la mascherina” / 8. L’assurdo suicidio di Napoli tra Covid e movida. I medici a TPI: “A breve non potremo curare tutti”

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

4
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.