Covid ultime 24h
casi +29.003
deceduti +822
tamponi +232.711
terapie intensive -2

Usa, il piano anti-Covid di Biden: “Proteggeremo le minoranze, indossate la mascherina”

Di Marta Vigneri
Pubblicato il 9 Nov. 2020 alle 18:19 Aggiornato il 10 Nov. 2020 alle 14:17
2
Immagine di copertina

Usa, Biden annuncia il nuovo piano anti-Covid

Vaccino gratuito e per tutti, protezione delle minoranze più colpite dal Covid e incremento dell’utilizzo delle mascherine “a prescindere dal colore politico”. Sono questi i punti principali del piano anti-Covid che il neo eletto presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha annunciato oggi lunedì 9 novembre dal suo quartiere generale a Wilmington, in Delaware. “Siamo pronti a metterci a lavoro, e questo lavoro per noi comincia oggi”, ha detto. “Dobbiamo essere realistici rispetto a quello che speriamo di fare, almeno da qui fin quando mi insedierò come presidente”, ha dichiarato commentando l’annuncio della casa farmaceutica Pzifer, la quale ha fatto sapere oggi che il vaccino che ha sviluppato sarebbe “efficace al 90 per cento“.

Per Biden fino al momento della messa in commercio del vaccino è necessario combattere la pandemia utilizzando gli strumenti e le raccomandazioni messe a disposizione finora dalla scienza, che sarà la principale alleata della task force nominata per sviluppare il piano, segnando un importante cambio di passo rispetto all’amministrazione targata Donald Trump. “C’è bisogno di un’azione ampia per combattere la pandemia, con 10 milioni di casi di Covid e oltre 100mila casi al giorno. Considerando le proiezioni si parla della possibilità di perdere altre centinaia di migliaia di vite prima della messa in commercio di un vaccino”, ha spiegato.

“Il piano di azione può entrare in vigore non appena io e Kamala il 20 gennaio ci insedieremo come presidente e vice presidente. Integreremo la task force già nominata e ci daranno consigli costruiti su evidenze scientifici. L’obiettivo è testare il maggior numero di persone possibili e migliorare il sistema di tracciamento per tenere sotto controllo l’epidemia. Inizieremo dalle fasce più vulnerabili e supporteremo scuole e aziende affinché riaprano in modo sicuro nonostante la pandemia”, ha continuato Biden. Sempre sul vaccino, ha assicurato che le dosi saranno distribuite in modo “gratuito ed equo per tutta la popolazione”.

Sui dispositivi di protezione, ha spiegato che è ancora necessario aumentarne la produzione per proteggere tutte le fasce della popolazione, soprattutto quelle più colpite dall’epidemia, e per farlo “servirà la collaborazione di tutti”. “Faremo in modo che stati e città possano partecipare a questo sforzo nazionale, proteggendo le fasce più a rischio. Sappiamo che le minoranze etniche sono state le più colpite dal virus: proteggere loro sarà la nostra priorità. Non ci risparmieremo per invertire la tendenza della pandemia”, ha continuato, sottolineando che è proprio questo il senso del nuovo piano.

Il presidente dem ha concluso il suo annuncio lanciando un nuovo appello all’unità, come già fatto più volte nel primo discorso pronunciato sabato 7 novembre poche ore dopo la notizia della sua elezione, mettendo in evidenza che tale unità e spirito di collaborazione dovrà passare anche dall’utilizzo delle mascherine, che non sono un manifesto politico ma una precauzione importante da rispettare per il bene di tutti i cittadini. “Ascolteremo, collaboreremo con il governo e i leader di entrambi i partiti per far sì che tutti i membri vengano ascoltati e tutti facciano la loro parte – ha detto – Come ho già detto in campagna elettorale, sarò il presidente di tutti gli americani”.

“Dobbiamo smettere di condannarci a vicenda e vincere come unico Paese. Gli americani devono proteggersi gli uni con gli altri per sconfiggere il virus. Fino a quando non avremo un vaccino la cosa che dobbiamo fare è indossare la mascherina, che è stata e continuerà ad essere il mezzo più efficace contro la diffusione del virus. Non importa per chi avete votato, a prescindere dal vostro colore politico quello che dobbiamo fare adesso è salvare vite, e se indossare la mascherina può farlo: fatelo”, ha affermato Biden.

“Dobbiamo farlo per festeggiare nuovamente i compleanni, e andare in vacanza. Dobbiamo elevarci al di sopra delle nostre differenze per il bene del nostro Paese, è questo la vera caratteristica dei veri patrioti, degli americani. La storia di questo Paese ci insegna che piccole azioni possono portare a grandi risultati e solo grandi piccole azioni messe insieme possono piegare l’andamento della storia. Vi prometto che controlleremo l’andamento del virus, ricostruiremo l’economia e affronteremo il problema delle disuguaglianze. Grazie e che Dio vi benedica”, ha concluso.

Questa mattina Joe Biden, a due giorni dall’annuncio della sua elezione da parte dai principali media statunitensi, ha nominato la task force di 12 esperti per combattere e contenere la diffusione del coronavirus in Usa. Il transition Covid-19 Advisory Board sarà guidato da tre co-presidenti: David Kessler, ex commissario per la Food and Drug Administration, Vivek Murthy, ex responsabile della Sanità pubblica statunitense, e Marcella Nunez-Smith, dell’Università di Yale. Il piano anti-Covid è il primo atto politico del presidente eletto, a conferma che Biden considera la battaglia contro l’epidemia la priorità immediata della sua prossima amministrazione. Ma nel piano annunciato oggi è chiara la volontà di apparire già come “il presidente di tutti” e di “curare” (“to heal”) l’America divisa. Il pericolo è che gli elettori di Donald Trump considerino il non utilizzo delle mascherine un ulteriore segnale di protesta contro l’elezione di Biden, che l’avversario non ha ancora riconosciuto in modo ufficiale.

Leggi anche: 1. Cosa cambia con la vittoria di Biden e perché la battaglia legale di Trump non porterà a nulla

QUI TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SULLE ELEZIONI USA 2020

2
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.