Covid ultime 24h
casi +17.012
deceduti +141
tamponi +124.686
terapie intensive +76

Coronavirus, positivo uno degli italiani rientrati da Wuhan. Morto il medico cinese contagiato che per primo diede allarme

Le ultime notizie sul misterioso virus che si è diffuso in Cina agli inizi di dicembre

Di Niccolò Di Francesco
Pubblicato il 6 Feb. 2020 alle 06:43 Aggiornato il 6 Feb. 2020 alle 23:40
32
Immagine di copertina
Credit: Youtube

Coronavirus, le ultime notizie: aumentano morti e contagi in Cina a causa del misterioso virus

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE – Si aggrava il bilancio dei morti e dei contagiati dal Coronavirus, il misterioso virus che si è diffuso in Cina agli inizi di dicembre. A oggi, giovedì 6 febbraio, infatti, il numero dei morti è salito a 565, di cui 563 in Cina e 2 all’estero (uno nelle Filippine e l’altro a Hong Kong), mentre le persone contagiate sono salite a 28.149.

Nella giornata di ieri, mercoledì 5 febbraio, inoltre, c’è stato il più alto numero di contagi in un giorno da quando è scoppiata l’epidemia, ben 3.887.

A dirlo è la mappa online sviluppata dal Center for Systems Science and Engineering della statunitense Johns Hopkins University, secondo cui 1.147 persone sono guarite dal Coronavirus. Il numero delle guarigioni, dunque, è il doppio di quello dei morti con 200/250 persone al giorno che riescono a guarire dal Coronavirus.

Coronavirus, le ultime notizie

Ore 22.15 – Primo italiano positivo al Coronavirus – È arrivata la conferma dall’Istituto superiore di sanità: l’italiano rimpatriato nei giorni scorsi da Wuhan e trasferito pomeriggio allo Spallanzani per accertamenti è positivo al Coronavirus. (Qui la notizia completa)

Ore 16,00 – Morto medico cinese che diede allarme per primo – È morto il medico cinese Li Wenliang che aveva dato per primo l’allarme sulla diffusione del coronavirus, ma non era stato ascoltato. Lo rendono noto i media locali, spiegando che il medico è morto proprio per il contagio da coronavirus.

Ore 14,00 – Italiano in quarantena trasferito allo Spallanzani – È stato trasferito all’ospedale Spallanzani di Roma uno dei 56 italiani in quarantena alla città militare della Cecchignola a Roma. Il paziente, per il quale si sospetta il contagio da Coronavirus, sarà sottoposto ad accertamenti.

Ore 12,46 – Italiani a bordo della nave da crociera ferma in Giappone – Sulla nave da crociera Diamond Princess della Carnival Japan nella baia di Yokohama, in quarantena dal 4 gennaio 2020 al largo del Giappone, ci sono anche 35 italiani, di cui 25 membri dell’equipaggio.

Ore 6,00 – Salgono a 20 i contagiati sulla nave in quarantena in Giappone – È salito a 20 il numero delle persone contagiate dal Coronavirus sulla nave da crociera che dallo scorso 4 febbraio si trova in quarantena nella baia di Yokohama.

A bordo della Diamond Princess, imbarcazione di proprietà della Carnival Japan, vi sono oltre 3mila persone: 2.666 passeggeri e 1.045 membri dell’equipaggio.

La nave era sta messa in quarantena perché un passeggero, sbarcato a Hong Kong lo scorso 25 gennaio, era successivamente risultato positivo al virus proveniente dalla Cina.

Virus Cina, le ultime notizie: la situazione in Italia

In Italia, intanto, destano ancora preoccupazioni le condizioni di salute dei due turisti cinesi contagiati dal Coronavirus. La coppia, definita “stazionaria” dall’ultimo bollettino medico diffuso dall’ospedale Spallanzani di Roma, dove i due sono ricoverati, si trova ancora in terapia intensiva, mentre la prognosi resta riservata.

Al momento, nonostante diversi casi sospetti rivelatisi poi tutti negativi, quelli dei due turisti cinesi, giunti in Italia lo scorso 23 gennaio, sono gli unici due casi accertati di persone contagiate dal Coronavirus in Italia.

Leggi anche:

Cina, un neonato di 30 ore è risultato positivo al test del Coronavirus a Wuhan

Le donne che ci salvano dal virus, le donne che facciamo a pezzi: l’Italia del 2020 (di G. Gambino)

Coronavirus in Italia, psicosi razzista: “Alla larga dai cinesi!” (di G. Gambino)

Virus Cina: tutto quello che c’è da sapere sul virus cinese ed evitare la psicosi

32
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.