Covid ultime 24h
casi +21.994
deceduti +221
tamponi +174.398
terapie intensive +127

Coronavirus: in Belgio morta una 12enne, a Londra un 13enne: “Non aveva altre patologie”

Di Clarissa Valia
Pubblicato il 1 Apr. 2020 alle 09:04 Aggiornato il 1 Apr. 2020 alle 09:21
791
Immagine di copertina
Credit: Ansa

In Belgio è morta di Coronavirus una bambina di 12 anni. Originaria della città di Gand e testata positiva al Covid-19, si è aggravata nel giro di tre giorni a causa di una febbre forte. “E’ un evento raro ma che ci sconvolge”, ha dichiarato uno dei portavoce del ministero della Salute. La bambina è la più giovane vittima in Europa di Coronavirus.

Nel Regno Unito un ragazzino di 13 anni è morto per Coronavirus, è la vittima più giovane in Inghilterra. Ismail Mohamed Abdulwahab di Brixton, a sud di Londra, non aveva patologie pregresse ed è deceduto nelle prime ore di lunedì 30 marzo dopo che venerdì era risultato positivo al Covid-19.

Domenica scorsa, il Portogallo aveva annunciato la morte di Vitor Godinho, 14 anni originario di Ovar, che soffriva di una “grave psoriasi”, malattia che può indebolire il sistema immunitario, ma che non aveva altre patologie.

In Francia, invece, è morta Julie Alliot: 16 anni, senza altre malattie è deceduta dopo una settimana di malessere in cui, secondo la madre, aveva sviluppato una lieve tosse.

Un bambino è morto anche a New York, divenendo la vittima più giovane nello Stato americano. Le autorità non hanno comunicato l’età esatta del piccolo, ma hanno detto che non aveva patologie pregresse. In California è morto un 17enne. In un primo momento le autorità hanno dichiarato che si trattava di un caso più complesso. Il ragazzo non aveva patologie pregresse ed è poi emerso che forse poteva essere salvato: secondo il sindaco di Lancaster, dove la vittima abitava con i genitori, il ragazzo, nonostante fosse stato portato in ospedale in gravi condizioni, non era stato soccorso perché privo della polizza sanitaria che avrebbe coperto le spese. I medici hanno detto alla famiglia di portarlo in un ospedale pubblico, distante mezz’ora. Durante il tragitto, il ragazzo ha avuto un attacco risultato fatale.

A Chicago, invece, è morto un bambino di meno di un anno diventato così la vittima più giovane di tutti gli Usa: il piccolo viveva nella contea di Cook, alla periferia di Chicago. “Non c’era mai stata la morte di un bambino così piccolo”, si sono limitati a commentare i dirigenti del dipartimento della Salute.

Coronavirus, le morti tra i bambini e i giovani

Non solo gli over 65, considerati categoria più a rischio, il nuovo Coronavirus ha colpito in Occidente anche bambini e adolescenti, facendo alcune vittime, sebbene in percentuali non paragonabili a quelle che riguardano le fasce più anziane della popolazione. Casi di contagio e decesso tra i bambini sono rari, ma è da ricordare che i virus possono procurare reazione parossistica o iperergica paradossalmente proprio negli organismi sani.

Leggi anche:

1. ESCLUSIVO TPI: “Tamponi, tracciamento digitale e niente lockdown: così abbiamo contenuto il Coronavirus”. Il ministero della Salute della Corea del Sud spiega il modello coreano / 2. Coronavirus, cos’è successo a febbraio in quella clinica di Piacenza? La vera storia di un boom di contagi (di S.Lucarelli)/ 3.ESCLUSIVO TPI: Una nota riservata dell’Iss rivela che il 2 marzo era stata chiesta la chiusura di Alzano Lombardo e Nembro. Cronaca di un’epidemia annunciata

4. Coronavirus, Matteo Renzi a TPI: “Non mi rimangio nulla, la pandemia rischia di diventare carestia” / 5. Mancata zona rossa nella bergamasca: storia di un contagio intercontinentale, da Alzano Lombardo a Cuba, passando per Madrid / 6. Il virus ha travolto le nostre certezze, ma la comunità può salvarci dalla tempesta: la lezione di Papa Francesco

TUTTE LE NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

791
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.