Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 14:21
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

“Hai un tumore gravissimo”: masectomia e chemio per una 28enne che poi scopre di non essere malata

Immagine di copertina
Sarah Boyle

L'ospedale dove era in cura ha ammesso di aver commesso un errore nella diagnosi

Una 28enne britannica è stata costretta a subire un calvario indicibile per colpa di un grave errore umano. Alla giovane era stata diagnosticata una forma molto grave di tumore alla mammella a cui erano seguiti pesanti cicli di chemioterapia e una doppia mastectomia.

Peccato però che Sarah Boyle non era affatto malata come ammesso poi, a distanza di tempo, dall’ospedale che le aveva diagnosticato il cancro. Un clamoroso errore compiuto dal Royal Stoke University Hospital, nella contea inglese dello Staffordshire, che è rimbalzato su tutti i media britannici.

La diagnosi errata di carcinoma mammario triplo negativo era arrivata alla fine del 2016 ma la struttura ospedaliera ha scoperto il suo errore solo alcuni mesi dopo, a luglio 2017, quando la 28enne si era già sottoposta a diversi cicli di chemio e a importanti interventi chirurgici.

Ora i medici rischiano di essere colpiti dalla richiesta di un maxi risarcimento. Gli avvocati della donna, mamma di 2 bambini, sostengono che la diagnosi errata si sia verificata perché un campione di biopsia è stato registrato in modo sbagliato.

“Una diagnosi errata di questo tipo è eccezionalmente rara – ha spiegato un portavoce dell’ospedale universitario di North Midlands  – Capiamo quanto sia stata devastante per Sarah e la sua famiglia. Si è trattato di un errore umano”.

Sarah Boyle, da parte sua, ha raccontato gli ultimi drammatici anni della sua vita:”Sono stati incredibilmente difficili per me e la mia famiglia. Sapere di avere un cancro mi sembrava orribile, ma ora, dopo il trattamento e la chirurgia, sentirmi dire che tutto questo non era necessario, è davvero un trauma enorme.

Come se ciò non fosse abbastanza grave, ora sono preoccupata della possibilità di sviluppare davvero il cancro in futuro, a causa del tipo di impianti mammari che ho”, ha spiegato la donna.

Tumore al seno in fase avanzata, un nuovo farmaco aumenta la sopravvivenza delle donne
Ti potrebbe interessare
Esteri / Un nuovo Commonwealth con i Paesi europei più ostili alla Russia: il piano di Boris Johnson
Esteri / Muskgate: l’accusa di molestie e il giallo dei 250mila dollari pagati da SpaceX
Esteri / L’Oklahoma approva la legge contro l’aborto: è la più restrittiva degli Usa
Ti potrebbe interessare
Esteri / Un nuovo Commonwealth con i Paesi europei più ostili alla Russia: il piano di Boris Johnson
Esteri / Muskgate: l’accusa di molestie e il giallo dei 250mila dollari pagati da SpaceX
Esteri / L’Oklahoma approva la legge contro l’aborto: è la più restrittiva degli Usa
Esteri / La disperata fuga in auto sulle strade del Donbass tra le bombe dei russi
Esteri / Guerra in Ucraina, Lavrov: sappiamo del piano italiano solo dalla stampa. L'Italia revoca 4 onorificenze ai russi "per indegnità"
Esteri / Strage in Texas, chi è Salvador Ramos: il killer che ha sparato a scuola uccidendo 19 bambini
Esteri / Dopo 11 anni, una consulente di Shell si dimette e accusa l’azienda: “Ha causato danni estremi all’ambiente”
Esteri / Elon Musk sulla crisi demografica in Italia: “Se continua così non ci saranno più italiani”
Economia / Soros scrive a Draghi: “Tasse sul gas russo per punire Putin”
Esteri / Strage in Texas, la rabbia del coach Nba Steve Kerr che irrompe in conferenza stampa: “Non parlerò di basket”