Beirut, il dolore di Mika per la sua città natale: “La sofferenza è lancinante”

Di Anna Ditta
Pubblicato il 5 Ago. 2020 alle 22:08 Aggiornato il 5 Ago. 2020 alle 22:09
735
Immagine di copertina
Credit: Ansa

“Il mio cuore è con Beirut e il Libano”. Con queste parole Mika ha rivolto il pensiero alla sua città natale, colpita dall’esplosione vicino al porto che ha provocato almeno 135 morti e oltre 5mila feriti. In una serie di tweet il cantante ha espresso il proprio dolore in francese e in inglese.

“Quattro anni fa, mi esibivo proprio oggi a Baalbek in Libano”, ha scritto Mika. “Ho trascorso la mattinata a guardare le foto di quella sera. Concludo la giornata guardando queste terribili immagini di Beirut che mi fanno venire i brividi”.

“Osservo e leggo con preoccupazione, tristezza e orrore gli eventi che si svolgono a Beirut”, ha aggiunto. “Quello che è successo, vite ferite o perse per sempre, mi spezza il cuore. Non sappiamo ancora cosa sia successo, ma la sofferenza è lancinante”.

Il cantautore e showman Mika è libanese naturalizzato britannico ed è nato proprio a Beirut nel 1983, in queste settimane si trova spesso in Italia per partecipare alle selezioni di X Factor, il talent di Sky Uno dove tornerà in giuria da settembre.

Leggi anche: 1. Mika: “Mia sorella è caduta dal quarto piano ed è stata infilzata da una cancellata, mio padre è stato rapito” /2. “A Beirut, come a Damasco, è morta la speranza”: parla lo scrittore siriano Shady Hamadi /3. Libano, esplosione al porto di Beirut: incidente o attentato? Tutte le ipotesi

735
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.