Covid ultime 24h
casi +28.352
deceduti +827
tamponi +222.803
terapie intensive -64

Boeing 737: atterraggio di emergenza in Florida per un Max 8

Di Futura D'Aprile
Pubblicato il 27 Mar. 2019 alle 07:52 Aggiornato il 11 Set. 2019 alle 02:27
0
Immagine di copertina

I Boeing 737 tornano al centro del dibattito pubblico dopo l’incidente in Etiopia costato la vita a 157 persone tra cui 8 italiani. Il 26 marzo il 737 Max 8 della Southwest Airlines è stato costretto ad un atterraggio di emergenza ad Orlando in Florida per un problema ai motori.

La notizia è stata riportata dall’autorità americana sull’aviazione Faa, la Federal Aviation Administration.

Sul velivolo non c’era nessun passeggero in quel momento a causa del blocco deciso dalla stessa Faa dopo gli incidenti in Indonesia ed Etiopia.

La Southwest Airlines stava muovendo l’aereo da Orlando a una base a Victorville, in Californi, ma una volta decollato ci sono stati dei problemi ai motori che hanno costretto i piloti a un atterraggio di emergenza e a fare ritorno a Orlando.

La Faa ha aperto un’indagine, ma sembra che il problema non fosse simile a quello che ha causato l’incidente in Etiopia: si tratterebbe di una semplice avaria al motore.

Intanto la compagnia Boeing ha comunicato di aver effettuato dei test di volo sul  software di stabilizzazione  che sembra aver causato l’incidente in Etiopia e Indonesia.

>Aereo caduto in Etiopia, timori sulla sicurezza dei Boeing 737. E in Italia ce ne sono 3

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.