Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 12:19
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Economia

Gli influencer chiedono un loro sindacato: “Abbiamo bisogno di tutele”

Immagine di copertina
Chiara Ferragni

La 25enne Mafalda De Simone ha lanciato la proposta di creare un sindacato per la categoria degli influencer anche in Italia. Negli Stati Uniti e nel Regno Unito un’associazione di categoria delle star del web esiste già. Dal 2020, infatti, le sigle AIC (American Influencer Council) e TCU (The Creator Union) regolano gli aspetti economici del mestiere, supervisionando i contratti e garantendo un trattamento paritario agli imprenditori social. Mafalda De Simone vorrebbe le stesse tutele per gli influencer italiani.

Gli influencer, e soprattutto i micro-influncer, devono fare squadra. Un po’ come è accaduto in America, dove nei mesi scorsi è nato il “The Creator Union” (Tcu), il primo sindacato di categoria nato per supervisionare i contratti formali tra aziende e influencer, l’utilizzo di contenuti corretti ed evitare pratiche discriminatorie. Ecco perché sono in contatto con qualche sigla sindacale per fondare un sindacato specifico, che tutelino questo mondo di partite Iva dove i diritti sono un privilegio rispetto alle moltitudini di doveri che si hanno”, ha spiegato al quotidiano Il Messaggero.

”È un errore pensare di far tutto da soli – spiega al Messaggero Paola Di Benedetto, 26enne e influencer di Instagram con un milione 700.000 follower – bisogna proteggersi, avere alle spalle qualcuno che ti preceda e tratti per te con le aziende. In Italia è difficile che quello degli influencer venga considerato un lavoro: dai 50mila follower in poi, trattare da soli non conviene, meglio rivolgersi a un’agenzia. E poi attenzione: si può guadagnare bene, ma si può perdere altrettanto velocemente il consenso”.

Leggi anche:  1. Quanto guadagna Chiara Ferragni? Tutti gli affari dell’influencer, dalle scarpe Tod’s a Instagram (di Andrea Lanzetta); // 2. Da Chiara Ferragni a Giulia De Lellis: la classifica degli influencer più pagati su Instagram

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Vaccini, il ritmo delle 500mila dosi è durato solo due giorni
Cronaca / Green pass, coprifuoco, spostamenti: le misure per l’estate al vaglio del governo
Cronaca / Fedez, il direttore di Rai3: "Valutiamo una querela". Il rapper non arretra: "Ho i mezzi per difendermi"
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Vaccini, il ritmo delle 500mila dosi è durato solo due giorni
Cronaca / Green pass, coprifuoco, spostamenti: le misure per l’estate al vaglio del governo
Cronaca / Fedez, il direttore di Rai3: "Valutiamo una querela". Il rapper non arretra: "Ho i mezzi per difendermi"
Cronaca / Aggiornamento vaccini anti-Covid: quante dosi sono state consegnate e somministrate in Italia | 6 maggio 2021
Cronaca / La Ue discuterà nel weekend della revoca ai brevetti
Cronaca / Mario Cerciello Rega, ergastolo per i due imputati
Cronaca / Covid, 10.585 casi e 267 morti nell'ultimo giorno
Cronaca / I 150 anni di Dickens all’INPS con la fondazione De Sanctis: Giulio Gambino modera l’incontro con Letta e Tridico
Cronaca / Defibrillatori ovunque: la video-petizione di Sammy Basso per approvare il Ddl 1441
Cronaca / Parma, 18enne trovato morto con ferite d'armi da taglio