Covid ultime 24h
casi +11.629
deceduti +299
tamponi +216.211
terapie intensive +14

Flat tax news: le ultime notizie sulla “tassa piatta” di oggi, 29 luglio 2019

Di Giulia Angeletti
Pubblicato il 29 Lug. 2019 alle 11:09 Aggiornato il 29 Lug. 2019 alle 11:10
0
Immagine di copertina

Flat tax news: le ultime notizie di oggi 29 luglio 2019 sulla tassa piatta

In questo articolo tutte le ultime notizie e le novità per quanto riguarda la Flat tax, una delle principali proposte in materia di riforma fiscale della Lega di Matteo Salvini al fine di abbassare le tasse. La flat tax, o tassa piatta, al momento è prevista per i titolari di partita Iva e a quei professionisti che rientrano in determinati limiti di reddito, ma il leader del Carroccio vorrebbe applicarla, tramite l’inserimento nella prossima legge di Bilancio, anche alle famiglie italiane. Qui di seguito le news di oggi, lunedì 29 luglio 2019:

– SE NON VISUALIZZI GLI ULTIMI AGGIORNAMENTI, CLICCA QUI –

(Aggiornare in continuazione per leggere tutti gli ultimi aggiornamenti)

Flat tax, Tria continua a tirare il freno

Secondo quanto riporta il Corriere il ministro dell’Economia Giovanni Tria non avrebbe alcuna intenzione di anticipare le normali tempistiche per quanto riguarda la prossima legge di Bilancio. E in questo è in aperto contrasto con il vicepremier del governo gialloverde e ministro degli Interni, Matteo Salvini, che invece ha tanta fretta di trovare soluzioni per la realizzazione della flat tax.

Il titolare di via XX Settembre continua per altro ad essere favorevole ad un generale abbassamento delle tasse per le famiglie, da realizzarsi però mantenendo l’obiettivo di deficit all’1,6% del Pil. Fare la tassa piatta con i costi previsti in dieci miliardi insieme alle altre misure proposte dai pentastellati porterebbe ad un aumento del deficit decisamente oltre il limite del 3%, esponendo di fatto l’Italia all’ennesimo contenzioso con l’Ue e questo Salvini e Di Maio hanno dimostrato di non volerlo.

Motivo, quest’ultimo, che porta Tria a temporeggiare e ad ignorare gli attacchi (tipo “o lui o io”) del vertice del Viminale: Lega e M5s, infatti, non potranno ignorare i paletti di Bruxelles e, in questo senso, dovranno assumersi le dovute responsabilità. Salvini, comunque, continua a lavorare a una soluzione insieme ai sottosegretari al Mef Massimo Garavaglia e Massimo Bitonci.

Flat tax, Salvini attacca Tria: “Se non taglia le tasse, il problema sono io o lui”

Che cos’è la Flat tax

La Flat tax, alla cui base c’è la trasformazione del sistema di tassazione da progressivo a uguale per tutti i soggetti sotto una determinata fascia di reddito, per come è stata approvata nell’ultima legge di Bilancio prevede l’applicazione di due regimi fiscali: un regime forfettario, già operativo da inizio anno, e uno analitico, operativo invece dal 2020.

Il primo è riservato alle Partite Iva che nell’anno precedente non hanno superato la soglia di 65mila euro di fatturato e prevede l’applicazione di un’imposta sostitutiva proporzionale del 15 per cento, ridotta al 5 per cento per i primi 5 anni di attività. Il secondo modello di imposizione agevolata invece, su base analitica, è riservato ai contribuenti che l’anno precedente hanno conseguito ricavi o compensi compresi tra 65mila e 100mila euro di reddito. In questo caso è prevista una imposta sostitutiva proporzionale del 20 per cento.

Qui di seguito alcuni link utili per la Flat tax:

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.