Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 19:58
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Economia

Decreto Rilancio, rimborso affitto studenti fuori sede: a chi spetta

Immagine di copertina

Decreto Rilancio, rimborso affitto per studenti fuori sede: a chi spetta

La commissione Bilancio ha approvato un emendamento al Decreto Rilancio che consiste nel rimborso delle spese per l’affitto di casa durante il periodo di lockdown per studenti gli universitari fuori sede. Una novità voluta principalmente dal deputato Luigi Iovino del Movimento 5 Stelle, il quale ha proposto di vincolare 20 milioni di euro stanziati con il Fondo per il sostegno alle locazioni affitti per rimborsare gli studenti fuori sede delle spese sostenute nel periodo del lockdown.

“Si tratta di una misura che interviene su una platea di centinaia di migliaia di giovani in difficoltà e delle loro famiglie, ricordando che lo Stato deve tutelare sempre più il diritto allo studio”, ha commentato il pentastellato. “In particolare, la misura si rivolge a coloro che hanno un Isee al di sotto dei 15.000 euro, quindi già in condizioni economiche precarie: per loro lo Stato mette a disposizione 20 milioni di euro. Si tratta di un aiuto concreto per una categoria già molto penalizzata dalle misure restrittive dovute all’emergenza e di cui vado molto fiero: dobbiamo fare il possibile per garantire a tutti i giovani il diritto allo studio”, ha proseguito Iovino.

Una richiesta che, come anticipato, ha ottenuto il via libera della Commissione Bilancio, uno step determinante verso l’entrata in vigore di questa misura (per la quale bisognerà attendere la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della legge di conversione del Decreto Rilancio).

A chi spetta

Il rimborso, però, non sarà per tutti: l’utilizzo del fondo da 20 milioni di euro, infatti, è vincolato a coloro che hanno un Isee inferiore ai 15mila euro. Secondo le stime, comunque, questo provvedimento andrà a toccare migliaia di giovani in difficoltà, dando ampio respiro alle loro famiglie che perlomeno potranno recuperare quanto speso per mantenere – almeno per l’alloggio – gli studi dei loro figli. Per adesso non ancora possibile fare domanda per il rimborso e non sono note le mensilità per le quali sarà possibile ottenerlo.

Leggi anche:

1. Mattarella a Bergamo per la Messa da Requiem in onore ai morti per Coronavirus / 2. Altro che lockdown: durante il Covid Europa inondata di droga, traffici raddoppiati. Tutti i numeri e le rotte / 3. L’Italia può farcela, ma la classe dirigente deve pensare alla storia e non ai propri interessi e carriere personali

Ti potrebbe interessare
Economia / L’indebitamento delle imprese italiane dopo un anno di pandemia
Economia / L’Antitrust sanziona Google per abuso di posizione dominante: multa da 100 milioni di euro
Economia / Amazon non paga le tasse, ma per i giudici europei va bene così: la sentenza della Corte Ue
Ti potrebbe interessare
Economia / L’indebitamento delle imprese italiane dopo un anno di pandemia
Economia / L’Antitrust sanziona Google per abuso di posizione dominante: multa da 100 milioni di euro
Economia / Amazon non paga le tasse, ma per i giudici europei va bene così: la sentenza della Corte Ue
Economia / Covid, nel 2020 boom di brevetti e invenzioni: “Con la patent box l’impresa risparmia”
Economia / L’ultima barzelletta di Amazon: “Siamo alleati delle pmi”. Ecco perché è vero il contrario
Economia / La Pubblica Amministrazione digitale accelera gli investimenti sulle imprese
Economia / Stellantis: gli azionisti brindano, gli operai piangono. Aumentano i ricavi ma anche la cassa integrazione
Economia / Aumento del bonus per l’a.d. di AstraZeneca, gli investitori protestano: “È osceno”
Economia / Amazon vince facile: nel 2020 in Europa 44 miliardi di ricavi e zero tasse pagate
Economia / Stellantis, otto giorni di stop a Melfi: 7mila lavoratori in cassa integrazione