Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 16:06
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Caso Willy, meno male che non lo avevate nemmeno toccato: l’autopsia rivela lesioni multiple sul suo corpo

Immagine di copertina

Lesioni in diverse parti del corpo, non solamente su torace e addome: un quadro politraumatico dovuto al pestaggio subìto. È questo il risultato dell’autopsia sul corpo di Willy Monteiro Duarte – il 21enne ucciso nel corso di un pestaggio a Colleferro la notte tra sabato 5 e domenica 6 settembre – effettuata oggi presso l’istituto di medicina legale del policlinico di Tor Vergata, a Roma.

Secondo quanto si apprende, il primo esame si è svolto nel pomeriggio ed è durato circa 3 ore e mezzo. Ieri la procura di Velletri aveva affidato l’incarico peritale per l’analisi della salma per dare ulteriori risposte e soprattutto confermare la gravità delle violenze subìte da Duarte.

“Non lo abbiamo toccato”

Eppure, durante l’interrogatorio (qui i dettagli) presso il carcere romano di Rebibbia i quattro ragazzi accusati dell’omicidio di Willy, Mario Pincarelli, di 22 anni, i fratelli Marco e Gabriele Bianchi, di 24 e 26 anni e Francesco Belleggia di 23 anni – avevano dichiarato di “non aver toccato il ragazzo” e di essere “distrutti per l’accusa di un omicidio che non hanno commesso”. L’esame autoptico però inchioda i killer.

Gli arresti

Intanto, proprio questa mattina il gip di Velletri ha convalidato l’arresto per concorso in omicidio preterintenzionale per i quattro accusati per la morte del giovane. A Francesco Belleggia, che nel corso dell’interrogatorio di garanzia avrebbe detto di avere visto uno dei fratelli Bianchi colpire Willy, sono stati concessi gli arresti domiciliari.

Leggi anche: 1. Il vuoto politico e sociale produce i mostri inumani di Colleferro (di G. Gambino) / 2. Se a uccidere un bianco fossero stati 4 neri sarebbe scoppiato il finimondo (di G. Cavalli) / 3. Omicidio Willy, i familiari degli arrestati: “Era solo un immigrato, non hanno fatto niente di male” / 4. “Per noi era come un figlio, sarebbe diventato un bravo chef”: parla il direttore dell’hotel dove lavorava Willy

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Ex Ilva, il Consiglio di Stato annulla sentenza Tar e ordinanza sindaco: produzione prosegue
Cronaca / I sandali, l’allarme dopo 9 ore e le tracce di sangue: cosa non torna del ritrovamento di Nicola Tanturli
Cronaca / Perché c’è Spiderman alla messa del Papa
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Ex Ilva, il Consiglio di Stato annulla sentenza Tar e ordinanza sindaco: produzione prosegue
Cronaca / I sandali, l’allarme dopo 9 ore e le tracce di sangue: cosa non torna del ritrovamento di Nicola Tanturli
Cronaca / Perché c’è Spiderman alla messa del Papa
Cronaca / La madre di Nicola racconta la scelta di vita nei boschi: “Non volevo sfruttare né essere sfruttata”
Cronaca / “Appena ci ha visto si è messo a piangere”: le parole del giornalista che ha ritrovato Nicola
Cronaca / Mugello, ritrovato vivo il bambino di 2 anni che era scomparso
Cronaca / Schiamazzi notturni, acqua e candeggina su alcuni giovani: 20enne finisce all'ospedale
Cronaca / La nota del Vaticano sul ddl Zan divide la Curia. Ma a volerla è stato Papa Francesco
Cronaca / Parroco organizza una festa in chiesa: multato per disturbo della quiete pubblica
Cronaca / Gli informatici sono i meglio pagati, male gli psicologi: le lauree per guadagnare di più