Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 06:07
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Guardia Costiera salva bambina in mare, i vergognosi commenti al video: “E gli orfani italiani?”

Immagine di copertina

Il video del salvataggio dei migranti dopo il naufragio del 23 novembre al largo dell’isola dei Conigli a Lampedusa ha scosso le coscienze di molti. Ma anche l’odio di altri. E così, come succede spesso da svariati mesi, i commenti cattivi sui social network si sono moltiplicati. Una bambina di pochi anni è stata tratta in salvo da un marinaio della Guardia Costiera, che si è tuffato e l’ha recuperata, portandola al sicuro sull’imbarcazione, ma sui social si è scatenata la corsa al commento più disumano.

E così, gli odiatori del web fanno leva sempre sulle solite argomentazioni: e i bambini italiani chi li aiuta? È colpa della madre che l’ha portata su un barcone, mettendo a rischio la sua vita. Che furbi gli scafisti, portano a bordo i bambini per impietosire. Guarda caso c’erano le telecamere a filmare il tutto, che coincidenza. Se fossero rimasti a casa loro non sarebbe successo. E giù di lì.

Tutte argomentazioni prive della più elementare logica, e smentite dai fatti, dal momento che i soccorsi in mare sono regolati da logiche, procedure e norme ben definite, che gli odiatori del web evidentemente disconoscono.

Qui alcuni screenshot di Giornalettismo che mostrano i commenti più crudi:

video guardia costiera

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, via libera dell’Aifa al vaccino per i bambini dai 5 agli 11 anni
Cronaca / Covid, oggi 15.085 casi e 103 morti: tasso di positività al 2,6%
Cronaca / Covid: la grave forma della malattia raddoppierebbe il rischio di morte anche 12 mesi dopo la guarigione
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, via libera dell’Aifa al vaccino per i bambini dai 5 agli 11 anni
Cronaca / Covid, oggi 15.085 casi e 103 morti: tasso di positività al 2,6%
Cronaca / Covid: la grave forma della malattia raddoppierebbe il rischio di morte anche 12 mesi dopo la guarigione
Cronaca / Caso Greta Beccaglia, il molestatore si trasferisce in una località segreta: “Ora temo per mia figlia”
Cronaca / “Il regime di Al Sisi è responsabile per la morte di Giulio Regeni”, lo dice la Commissione Parlamentare
Cronaca / Von der Leyen: “È ora di discutere dell’obbligo vaccinale nell’Ue”
Cronaca / Covid, la conversione del leader veneto no vax dopo il ricovero per il virus: “Vaccinatevi tutti”
Cronaca / Letta: “Se il successore di Mattarella non sarà eletto a larga maggioranza, il governo cadrà”
Cronaca / Greta Beccaglia di nuovo in collegamento dopo le molestie: “Avevo bisogno di tornare alla normalità”
Cronaca / Pnrr, arrivano i primi 5,2 miliardi di euro per la scuola: ecco come saranno investiti