Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:08
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Torino, uccide il figlio e si suicida. La mamma: “Non immaginavo potesse fargli del male. È un vigliacco e un bastardo”

Immagine di copertina
Il bambino ucciso dal padre a Torino e a destra la mamma, Iris Pezzetti

Questa notte un uomo di 47 anni, Claudio Baima Poma, ha ucciso il figlio di 11 anni e poi si è tolto la vita a Rivara, nel Canavese. Prima di compiere l’omicidio-suicidio, l’uomo ha scritto un lungo post su Facebook indirizzato alla moglie, Iris Pezzetti, dalla quale si era separato da circa un anno.

“Se mai ho pensato che potesse fare del male a qualcuno, immaginavo ne avrebbe fatto a me. Non ad Andrea, non a nostro figlio”. ha detto la donna. “Altrimenti non avrei mai lasciato che Andrea stesse con lui, non avrei mai scelto di trasferirmi a due passi dalla nostra vecchia casa per non portarglielo via. Ho accettato di stare qui da sola per non allontanare Andrea da suo padre”.

Dopo la separazione la donna si è trasferita a meno di 100 metri in linea d’aria da quella dove viveva Claudio Baima Poma, la casa dove è avvenuto l’omicidio. “Ho salutato mio figlio ieri alle 18, Claudio era venuto a prenderlo perché io stamattina lavoravo e le scuole erano chiuse. Sarebbe dovuto tornare da me nel pomeriggio”, ha detto Pezzetti.

Ma l’uomo ha invece preso un’arma e la puntata contro il figlio per poi togliersi la vita. Un gesto che secondo gli inquirenti non esclude la pista della vendetta nei confronti della moglie, colpevole – secondo lui – di averlo abbandonato nel momento di difficoltà. Un risentimento di cui però la donna non si era apparentemente accorta o che comunque non sembrava potesse avere conseguenze così pesanti. “È un vigliacco e un bastardo – risponde di getto Iris -. Dà colpe a me di cose che lui non era in grado di affrontare”.

Nell’ultimo incontro di ieri sera infatti tutto sembrava normale secondo Pezzetti: “Ci siamo accordati sugli orari, ma non ci siamo detti molto altro”.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, oggi 13.686 casi e 51 morti: tasso di positività al 2,4%
Cronaca / Ciro Grillo e i suoi tre amici andranno a processo per stupro di gruppo: rischiano fino a 12 anni
Cronaca / Covid, Friuli-Venezia Giulia passa in zona gialla da lunedì: Trieste ha l’incidenza più alta d’Italia
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, oggi 13.686 casi e 51 morti: tasso di positività al 2,4%
Cronaca / Ciro Grillo e i suoi tre amici andranno a processo per stupro di gruppo: rischiano fino a 12 anni
Cronaca / Covid, Friuli-Venezia Giulia passa in zona gialla da lunedì: Trieste ha l’incidenza più alta d’Italia
Cronaca / Tutto quello che sappiamo sulla nuova variante individuata in Sudafrica | VIDEO
Cronaca / Covid, dal 6 dicembre arriva il green pass rafforzato: ecco cosa cambia
Cronaca / Walter Schiavone, si pente anche il secondo figlio del boss “Sandokan”
Cronaca / Bus turistici: incentivi per andare verso mezzi green
Cronaca / Russia, incidente in una miniera di carbone in Siberia: 52 morti
Cronaca / Il metallaro Pillon a duello con i Maneskin: “Io suonavo roba più dura”
Cronaca / In due settimane triplicate le classi in quarantena in Lombardia. Sono quasi mille