Covid ultime 24h
casi +10.874
deceduti +89
tamponi +144.737
terapie intensive +73

Svastiche sull’auto del sindacalista Aboubakar Soumahoro: “Provo rabbia e stupore”

Nuovo episodio di razzismo nei confronti del sindacalista italo-ivoriano che si batte per i diritti dei lavoratori agricoli

Di Lara Tomasetta
Pubblicato il 14 Feb. 2020 alle 12:38 Aggiornato il 14 Feb. 2020 alle 12:46
1.8k
Immagine di copertina

“Questa mattina ho trovato la mia auto vandalizzata con una svastica disegnata sul finestrino. Ho provato stupore, rabbia e anche pena per chi ha fatto questo. La banalizzazione e lo sdoganamento della cultura dell’odio, fascista e razzista sono un pericolo per la nostra comunità. Continueremo con convinzione a coltivare la speranza, l’amore e i valori della Costituzione nata dalla resistenza”.

A scriverlo su Facebook il sindacalista dei braccianti Aboubakar Soumahoro.

Il sindacalista che da anni si distingue per le sue battaglie in difesa degli ultimi, degli oppressi e dei braccianti agricoli, non è nuovo a episodi di razzismo.

L’ultimo in ordine di tempo era stato denunciato presso la stazione Termini di Roma.

Tu sali davanti o non puoi salire sul mio taxi”. Sono queste le parole che Aboubakar Soumahoro, il sindacalista italo-ivoriano, si era sentito rivolgere da un tassista a Roma.

1.8k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.