A danneggiare la statua di Canova è stato un turista austriaco: “Pagherò i danni”

Di Cristina Migliaccio
Pubblicato il 5 Ago. 2020 alle 10:58
98
Immagine di copertina
Crediti: Carabinieri di Treviso/Facebook

Identificato il responsabile che ha danneggiato la statua di Canova: è un turista austriaco

Aveva danneggiato la statua di Antonio Canova qualche giorno fa soltanto per poter fare un selfie. Dalle immagini della videosorveglianza, è stato possibile individuare il responsabile del danno: si tratta di un turista austriaco, sui 50 anni, che lo scorso sabato ha rovinato la statua di Paolina Borghese nella Gypsotheca di Possagno, in provincia di Treviso. Risalendo al registro delle visite – obbligatorio per le norme anti Covid – i carabinieri hanno individuato la donna che aveva effettuato la prenotazione di gruppo, che è risultata poi essere la moglie del responsabile del danno.

La donna, in lacrime, ha spiegato infatti che la colpa era di suo marito, il quale si scusava e aveva dichiarato di essere disposto ad affrontare le conseguenze delle sue azioni, dunque pagare i danni. Alcune ore dopo, alla caserma dell’Arma di Pieve del Grappa, è arrivata un’email che riportava un messaggio da parte del turista responsabile, dove allegava le sue generalità e la foto della carta d’identità, confermando l’accaduto e assumendosi la totale responsabilità.


Esaminando i video di sorveglianza, era stato individuato un uomo che si era sdraiato accanto all’opera per un selfie ma, rialzandosi, era scivolato, danneggiando il piede della statua. Il danno non è stato ancora quantificato dalla direzione della Gypsotheca.

Leggi anche:

1. Turista austriaco danneggia una statua di Canova per un selfie: rovinato un piede di Paolina Borghese / 2. Vandalizzata la statua della Sirenetta di Copenaghen: “Pesce razzista”

98
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.