Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 08:01
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Seconde case, cambiano le regole: cosa si può fare in base alle zone

Immagine di copertina
Credit: ANSA

Con l’approvazione del decreto legge n.15 del 23 febbraio 2021 cambiano le regole sulle seconde case. A seconda della fascia di colore attribuita al luogo dove si vive varia la possibilità di recarsi nell’abitazione in cui si è residenti. Le nuove norme anti-Covid sono state fissate anche dalle ordinanze firmate dagli amministratori locali che hanno introdotto la cosiddetta zona “arancione scuro”.

Chi risiede in zona gialla può andare nelle seconde case anche se si trovano in un’altra regione in zona gialla o arancione. Invece chi risiede in zona gialla non può andare in una seconda casa che si trova in zona arancione scuro o rossa.

Le regole per il nucleo familiare subiscono un irrigidimento: può andare nella seconda casa soltanto il nucleo convivente e soltanto se la casa è disabitata; Non si può andare nella seconda casa con amici e parenti; Può andare nella seconda casa soltanto chi dimostra di averne avuto titolo (quindi ne è proprietario o affittuario da una data antecedente al 14 gennaio 2021).

Chi risiede in zona arancione può andare nelle seconde case anche se si trovano in un’altra regione in zona gialla o arancione. Chi risiede in zona arancione non può andare in una seconda casa che si trova in zona arancione scuro o rossa

Sulla base delle ordinanze regionali e comunali: chi vive in fascia “arancione scuro” non può uscire dal Comune di residenza se non per “comprovate esigenze”. Bisogna essere muniti di autocertificazione per giustificare i motivi di lavoro, salute e urgenza. Quindi è vietato andare nelle seconde case.

In “zona rossa” sono vietati gli spostamenti e dunque si può uscire dalla propria abitazione solo per «comprovate esigenze». Bisogna essere muniti di autocertificazione per giustificare i motivi di lavoro, salute e urgenza. Quindi è vietato andare nelle seconde case.

Leggi anche: 1. Nuovo Dpcm: slittano le riaperture di bar, ristoranti, palestre e piscine. Lockdown mirati nelle zone a rischio /2. Nuovo Dpcm, Speranza in Senato: “Non ci sono le condizioni per allentare le misure” /3. La mia pandemia (di Selvaggia Lucarelli) /4. Brescia, l’Ordine dei Medici: “Siamo stremati. Chiusure indispensabili, siamo già in ritardo”

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL COVID IN ITALIA E NEL MONDO

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Fiere di animali esotici, l’inchiesta della Lav sui “wet market” italiani
Cronaca / 4.552 nuovi casi e 66 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività all'1,6%
Cronaca / Palombelli difende le sue affermazioni sui femminicidi: “Guardare realtà da tutte le angolazioni”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Fiere di animali esotici, l’inchiesta della Lav sui “wet market” italiani
Cronaca / 4.552 nuovi casi e 66 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività all'1,6%
Cronaca / Palombelli difende le sue affermazioni sui femminicidi: “Guardare realtà da tutte le angolazioni”
Cronaca / Quando esce The Post Internazionale in edicola, città per città
Cronaca / Positivi al Covid, accompagnano i figli a scuola prima dell’esito del tampone: due classi in quarantena
Cronaca / “Il Covid non esiste”: maestra trevigiana no vax e no mask ricoverata in terapia intensiva
Cronaca / Brunetta: “Adesso basta smart working, con il Green Pass tutti i lavoratori potranno tornare in presenza”
Cronaca / Barbara Palombelli sui femminicidi: “Bisogna chiedersi se le donne hanno avuto comportamenti esasperanti”
Cronaca / Green pass per tutti i lavoratori: multe fino a 1.500 euro e stop allo stipendio per chi non ha la certificazione
Cronaca / Alessandro Barbero contro il Green Pass: "Così la sinistra si piega ai padroni"