Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:58
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Santo Stefano in zona rossa: ecco cosa si può fare e cosa no oggi 26 dicembre

Immagine di copertina

Santo Stefano in zona rossa: ecco cosa si può fare e cosa no oggi 26 dicembre

Oggi, sabato 26 dicembre, è il terzo giorno in zona rossa in Italia, e vigono ancora le restrizioni per le feste natalizie decise dal Governo Conte con il decreto Natale. Restrizioni che andranno avanti fino al 6 gennaio. Da lunedì 28 a mercoledì 30 dicembre, però, l’Italia passerà per tre giorni da zona rossa ad arancione, con un allentamento delle restrizioni. Vediamo però intanto cosa si può fare e cosa no oggi, sabato 26 dicembre, giorno di Santo Stefano.

Spostamenti

Come per la Vigilia e per il giorno di Natale, restano consentiti gli spostamenti dalla propria abitazione solo per motivi di lavoro, salute e necessità. Tra le necessità previste ci sono quelle di assistere familiari con invalidità, acquistare beni essenziali in supermercati e negli altri esercizi commerciali aperti, fare volontariato, andare a messa. E’ consentito fare una passeggiata vicino casa e fare attività motoria da soli.

Non è consentito spostarsi tra Regioni se non per motivi lavorativi, di necessità e di lavoro. Gli spostamenti non giustificati all’interno del proprio comune saranno di nuovo possibili a partire dal 28 dicembre, quando l’Italia passerà in zona arancione, e fino al 30 dicembre compreso. Dal 31 dicembre il Paese tornerà in zona rossa.

Quanto a oggi, è permesso spostarsi con deroga, ma solo all’interno della stessa Regione e per un massimo di 2 persone (i minori di 14 anni non rientrano nel conteggio), per fare visita ad un’abitazione privata. In questo caso ci si dovrà comunque muovere solo una volta al giorno e in un orario compreso tra le 5 del mattino e le 22.

genitori separati/affidatari possono spostarsi per andare in comuni/regioni diverse o all’estero per trascorrere le feste con i figli minorenni. Gli spostamenti di un nucleo familiare convivente verso le seconde case sono consentiti, dalle 5 alle 22, all’interno della propria Regione.  Qui tutte le regole sugli spostamenti per evitare di prendere multe.

Autocertificazione

Anche nella giornata di oggi, per tutti gli spostamenti, sarà necessario compilare l’autocertificazione. Qui il modello di autocertificazione da scaricare.

Santo Stefano in zona rossa: ristoranti e bar

Anche oggi a Santo Stefano resteranno chiusi bar e ristoranti. Resta però consentita l’attività di vendita di cibo da asporto e la consegna a domicilio fino alle ore 22.

Negozi

Come per tutti i giorni “rossi” i negozi rimarranno chiusi. A poter restare aperti saranno solo alcune categorie specifiche di negozi. Si tratta di supermercati e alimentari, negozi di surgelati, negozi che vengono computer ed elettronica di consumo, tabacchi, farmacie, ottici, fiorai, benzinai, ferramenta, negozi che vendono articoli igienico-sanitari, negozi che vengono attrezzature e prodotti per l’agricoltura e per il giardinaggio, librerie, edicole, cartolerie, negozi che vendono calzature per bambini e neonati, biancheria personale, articoli sportivi, autoveicoli e motocicli, giochi e giocattoli, articoli medicali e ortopedici, cosmetici, articoli di profumeria e di erboristeria, alimenti per animali domestici, lavanderie e tintorie, barbieri e parrucchieri. Qui le Faq del governo.

Le multe per le violazioni

Chi viola le norme del decreto approvato ieri sera dal Consiglio dei ministri in vista delle festività natalizie e del nuovo anno è punito con la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 400 a euro 3.000. Se il mancato rispetto delle misure avviene mediante l’utilizzo di un veicolo le sanzioni sono aumentate fino a un terzo. Lo prevede l’articolo 3 del provvedimento pubblicato in Gazzetta ufficiale. Le sanzioni sono le stesse previste dall’articolo 4 del decreto-legge 25 marzo 2020, n. 19, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 maggio 2020, n. 35.

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO
CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

Leggi anche: 1. Scatta l’operazione Eos: così il vaccino sarà distribuito in Italia / 2. Famiglia si riunisce per Natale nonostante i divieti e posta il video sui social: “Fanc*lo Conte”

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, 17.744 casi e 34 morti: il bollettino di oggi
Cronaca / Firenze, furto da film in una gioielleria: i ladri sono entrati dalle fogne
Cronaca / Non vuole giocare a palla con la figlia, la mamma picchia l’amichetta al parco
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, 17.744 casi e 34 morti: il bollettino di oggi
Cronaca / Firenze, furto da film in una gioielleria: i ladri sono entrati dalle fogne
Cronaca / Non vuole giocare a palla con la figlia, la mamma picchia l’amichetta al parco
Cronaca / Trani, scontro in volo tra due ultraleggeri: due morti e tre feriti
Cronaca / Lecco, perde il controllo della moto e investe pedoni: due morti e un ferito
Cronaca / Venezia, uomo si suicida davanti ai turisti vicino a Piazza San Marco
Cronaca / Forlì, marito e moglie trovati morti in casa: si sarebbero suicidati sparandosi in contemporanea
Cronaca / Macerata, maltrattamenti su un’alunna disabile: due arresti
Cronaca / Giorgio Napolitano operato a Roma
Cronaca / Covid, 23.976 casi e 91 morti: il bollettino di oggi