Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:02
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Arrestata “Zia Bianca”, 70enne che gestiva traffico di droga tra Ostia e Fiumicino

Immagine di copertina

Arrestata “Zia Bianca”, 70enne a capo di traffico di droga tra Ostia e Fiumicino

Era conosciuta come “Zia Bianca” la donna di 70 anni a capo di un traffico di droga tra Ostia e Fiumicino arrestata dopo l’operazione eseguita dal Gico del nucleo di polizia economico finanziaria (coordinati dalla direzione distrettuale antimafia). Il lessico adottato, a tema culinario, spaziava dalle “lasagne” alle “fettine panate” fino agli “spaghetti alle vongole”, un gruppo che operava “alla vecchia maniera”: non a caso, la donna ha spiegato che “le telefonate sono tutte di mangiate”.

Bianca Zarfati, nata nel 1949 e nota come “Zia Bianca”, è stata arrestata insieme ad altre cinque persone: mentre loro sono in carcere, altre due sono agli arresti domiciliari. Sette acquirenti invece hanno l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. Il gruppo guidato da “Zia Bianca” operava nella periferia Ovest di Roma e sul litorale.

Il quartier generale delle operazioni era proprio l’appartamento di Zia Bianca, a Fiumicino, dove era già ferma agli arresti domiciliari e dal quale gestiva i contatti con i fornitori e impartiva sia disposizioni per la cessioni dello stupefacente che la riscossione dei compensi. Anche la squadra di recupero crediti era tutta al femminile, composta da due sorelle (quasi 70enni) e la figlia di una delle due donne. Durante le indagini è stato arrestato uno dei corrieri di fiducia di Zia Bianca, per cui la donna ha dovuto rivolgersi ad un vecchio contatto peruviano per avviare la trattativa dell’acquisto di narcotico dal Sud-America a prezzi concorrenziali: la prima fornitura doveva essere di 6 kg di cocaina.

Leggi anche:

1. Terni, ragazza morta per overdose, il fidanzato: “Le ho iniettato l’eroina. Venti euro di droga a metà, ma io sono vivo e lei no” / 2. Alberto Genovese ai pm durante l’interrogatorio: “Se l’ho fatto è per droga”

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Incidente sulla Nomentana, l’auto con a bordo i 5 ragazzi morti “andava a 100 km all’ora”
Cronaca / “Era una provocazione”: Vittorio Feltri spiega il criticatissimo tweet su Matteo Messina Denaro
Cronaca / Salerno, bimbo di cinque mesi dimesso dall’ospedale muore poco dopo
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Incidente sulla Nomentana, l’auto con a bordo i 5 ragazzi morti “andava a 100 km all’ora”
Cronaca / “Era una provocazione”: Vittorio Feltri spiega il criticatissimo tweet su Matteo Messina Denaro
Cronaca / Salerno, bimbo di cinque mesi dimesso dall’ospedale muore poco dopo
Cronaca / Bimbi dell’asilo nido maltrattati, indagate cinque maestre e la titolare: “Sbattuti per terra per costringerli a stare seduti”
Cronaca / Neo mamma vince 100mila euro alla lotteria degli scontrini subito dopo aver partorito
Cronaca / “Perché proprio io?”: il risveglio del ragazzo sopravvissuto all’incidente sulla Nomentana
Cronaca / Ratzinger, la lettera al suo biografo: “Nel 2013 mi sono dimesso per colpa dell’insonnia”
Cronaca / Le immagini esclusive del luogo dove è morto Stefano Sparti: ecco quello che non torna sul suo suicidio
Cronaca / Mutolo sull’arresto di Matteo Messina Denaro: “Una messa in scena, la trattativa tra Stato e mafia c’è sempre stata”
Cronaca / “Siamo sicuri che Messina Denaro sia un assassino?”: bufera su un tweet di Vittorio Feltri