Covid ultime 24h
casi +23.232
deceduti +853
tamponi +188.659
terapie intensive +6

Proiettile in busta ad Antonio Conte, l’allenatore dell’Inter: decisa la vigilanza con pattuglie della polizia

L'ex ct dell'Italia avrebbe ricevuto una serie di minacce sotto forma di busta anonima contenente un proiettile con chiaro fine intimidatorio. Il materiale verrà sottoposto a tutte le analisi scientifiche

Di Lara Tomasetta
Pubblicato il 16 Nov. 2019 alle 12:21 Aggiornato il 16 Nov. 2019 alle 15:38
26
Immagine di copertina

Proiettile per Antonio Conte, l’allenatore dell’Inter.

Proiettile per Antonio Conte. Brutta notizia per l’allenatore del club neroazzurro: l’ex ct dell’Italia avrebbe ricevuto una serie di minacce sotto forma di busta anonima contenente una pallottola con chiaro fine intimidatorio.

Conte ha subito sporto denuncia contro ignoti: è stata aperta un’inchiesta e, contestualmente, è stata organizzata una vigilanza sia sotto l’abitazione di Conte che sotto la sede del club nerazzurro.

La notizia è stata data da “Il Corriere della Sera“: le pattuglie in strada di polizia e carabinieri passeranno con più frequenza intorno al palazzo di Milano nel quale abita l’allenatore. La stessa cosa avverrà nei dintorni degli uffici della società nerazzurra.

Tecnicamente si parla di una vigilanza, il livello più basso di tutela per una personalità pubblica, ed è stata stabilita dopo avere esaminato l’entità della “minaccia”.

Il proiettile è arrivato insieme a una lettera anonima che conteneva una serie di minacce.

Il materiale verrà sottoposto a tutte le analisi scientifiche e a tutti i possibili accertamenti per cercare di dare un’identità all’”anonimo”, ma per il momento sembra niente altro che l’azione di un mitomane che per qualche strana deviazione abbia concentrato la propria ossessione su un personaggio pubblico molto popolare.

Dalle prime indagini, non ci sarebbero elementi che collegano questa minaccia a intimidazioni provenienti da qualche ambiente di spessore criminale o a qualche frangia estrema del tifo organizzato.

Aggiornamento delle 15.30:

Elisabetta Muscarello, moglie di Antonio Conte, dal suo profilo Facebook smentisce le notizie che riferiscono di una busta con un proiettile recapitata al tecnico dell’Inter Antonio Conte.

La lettera con minacce ad Antonio Conte, per la quale la procura di Milano indaga per minacce aggravate, è arrivata all’Inter: con una dichiarazione all’agenzia Ansa, il club nerazzurro precisa le circostanze della vicenda: “In relazione alle notizie pubblicate oggi», l’Inter precisa che «Antonio Conte non ha ricevuto personalmente alcuna lettera minatoria e, di conseguenza, non si è recato in prima persona a sporgere denuncia. È stato il club a ricevere una lettera e, come da prassi in questo genere di situazioni, ha provveduto a rivolgersi alle autorità competenti”.

Antonio Conte: “La Roma? No, adesso non ci sono le condizioni”

Conte: “Al 60 per cento allenerò in Italia”

26
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.