Covid ultime 24h
casi +17.246
deceduti +522
tamponi +160.585
terapie intensive -22

Sostituisce i gioielli con dadi da brodo, finta principessa degli Emirati Arabi rapina una gioielleria a Parigi

Di Clarissa Valia
Pubblicato il 2 Ago. 2019 alle 21:02
0
Immagine di copertina

Una rapina milionaria è quella messa a segno da una finta principessa proveniente dagli Emirati Arabi Uniti in una delle più celebri gioiellerie di Parigi. La donna ha sostituito i gioielli con prodotti industriali per fare il brodo.

La merce sottratta dalla finta principessa emiratina è di oltre un milione e mezzo di euro. E la rapina è avvenuta in rue Saint-Honoré, una delle vie più centrali della capitale francese.

Secondo quanto riporta l’emittente Lci, la presunta ladra si è spacciata per principessa proveniente dagli Emirati Arabi Uniti. La donna è entrata nella gioielleria ‘Ermel’, dove si è fatta mostrare dagli addetti le parure più preziose.

Una volta scelti i gioielli, la donna ha chiesto al commesso di metterli da parte assicurando che l’indomani sarebbe passata per pagarli e ritirarli.

È proprio in quel momento che la finta principessa degli Emirati Arabi Uniti avrebbe messo in atto la rapina. La donna ha finto di essere impegnata al telefono, avrebbe a quel punto approfittato della distrazione del commesso per sostituire con grande destrezza i gioielli veri con dei prodotti industriali per fare il brodo. Simili dadi da brodo.

La donna sarebbe stata aiutata da un complice. Il gioielliere non si è reso conto di nulla fino all’indomani. L’addetto ha riposto quindi lo scrigno nella cassaforte.

Il giorno seguente il commerciante di gioielli era pronto ad aspettare la cliente che le aveva fatto mettere da parte i gioielli. Non avendo più avuto notizie della finta principessa, il commesso è andato a riaprire lo scrigno. A quel punto si è reso conto del furto, al posto dei gioielli ha trovato quelli che in un primo momento le sono sembrati cioccolatini, ma poi si sono rivelati essere dadi da brodo.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.