Covid ultime 24h
casi +29.003
deceduti +822
tamponi +232.711
terapie intensive -2

Ex portiere del Trento Gunther Mair morto per la puntura di uno sciame di vespe

Di Marta Vigneri
Pubblicato il 11 Ago. 2020 alle 10:36 Aggiornato il 11 Ago. 2020 alle 11:33
15
Immagine di copertina

Ex portiere del Trento morto dopo la puntura di uno sciame di vespe

“Questa mattina se ne è andato un pezzo di storia calcistica trentina e un gentiluomo nella vita. Il nostro portierone Gunther Mair non c’è l’ha fatta”. Così l’Us Levico Terme annuncia la scomparsa dell’allenatore della squadra giovanile, Gunther Mair, storico portiere del Trento tra gli anni ’80 e ’90. Mair è morto a 61 anni in ospedale dopo essere stato ricoverato in rianimazione per uno shock anafilattico provocato dalla puntura di uno sciame vespe. L’ex portiere del Trento stava passeggiando tra i boschi di Pinè, in Trentino, quando lo sciame lo ha attaccato, provocandogli un arresto cardiaco. “La società e tutto il mondo gialloblù abbracciano increduli e commossi la moglie Aurora, i figli Mirko e Michael, certi che dall’alto il nostro Gunterone continuerà a seguire con occhio attento la sua famiglia e i tanti portieri che con tanto amore ha cresciuto in questi anni. Ciao Gunther”, si legge nel commovente post condiviso dallo staff del club sulla sua pagina Facebook.

Leggi anche: 1. Cambogia, bimbo di sei anni ucciso da uno sciame di vespe in giardino 2. Trento, ragazzo morto facendo parkour su un treno in Valsugana

15
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.