Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:20
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

La Pecora Elettrica chiude: “Non riapriremo, ma non è una sconfitta”

Immagine di copertina
La Pecora Elettrica dopo il primo incendio di aprile 2019

La Pecora Elettrica chiude: “Non riapriremo, ma non è una sconfitta”

La Pecora Elettrica, il locale del quartiere romano di Centocelle, incendiato due volte negli ultimi mesi, ha deciso di non riaprire. A dirlo sono i proprietari della nota caffetteria/libreria antifascista in un lungo post su Facebook.

“Nonostante il dolore e la rabbia per quello che La Pecora Elettrica ha subito, ci sentiamo parte di una comunità che travalica i confini del nostro quartiere e della nostra città.
Una comunità forte e consapevole capace di stringersi in difesa degli spazi di condivisione e di promozione culturale”, si legge nel post su Facebook.

Con grande dispiacere, però, i proprietari del locale in via delle Palme 158 hanno deciso di non riaprire: “Vi dobbiamo rendere partecipi della nostra decisione di non riaprire. Non viviamo questa scelta come una sconfitta: il lavoro svolto, di cui siamo molto orgogliosi, in due anni e mezzo di apertura, ha messo in moto energie nuove e nuove progettualità che non andranno disperse”.

Come spiegano nel post sui social, “la Pecora Elettrica ormai è un’entità più grande dei due proprietari della caffetteria libreria e per questo non sappiamo ancora dirvi quali nuove strade prenderà”.

Quello che specificano i proprietari della caffetteria/libreria di Centocelle è che ora devono occuparsi della fase di chiusura del locale. “Per farlo abbiamo bisogno di soldi. Per questo stiamo lavorando con le istituzioni locali per capire come sostenere le spese necessarie ad una chiusura non prevista (rientro dei debiti con la banca, tfr, inps, consulenze, burocrazia, ecc.)”, spiegano nel post.

Alla luce del fatto che i tempi per sbloccare fondi di tipo istituzionale sarebbero lunghi, (“sempre ammesso che ci si riesca”), “abbiamo deciso di fare affidamento, dopo una lunga e non facile riflessione, almeno in parte sui soldi che in tantissimi hanno donato grazie alla campagna online lanciata da una nostra sostenitrice”.

Però, si precisa ancora nel post, “visto che le donazioni non andranno a finanziare la riapertura de La Pecora Elettrica ma serviranno invece a sostenere noi proprietari in questa fase delicata, i sostenitori avranno la possibilità di annullare la propria offerta. Basta seguire questo link: http://bit.ly/ritira_la_donazione”

“Vi salutiamo intanto con queste poche parole, continuate a seguirci su questa pagina perché abbiamo ancora tanto da condividere. W Centocelle! La Pecora Elettrica è ovunque”, si legge in conclusione del post.

L’ultima aggressione ai danni del locale di Centocelle c’è stata nel cuore della notte del 6 novembre scorso, alla vigilia della riapertura del locale, chiuso dopo un incendio avvenuto il 25 aprile scorso. I danni ingenti del primo attentato avevano fatto sì che il locale restasse chiuso per mesi per via della ristrutturazione.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, 167.206 casi e 426 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività al 15,2%
Cronaca / Licata, uccide 4 familiari e poi si uccide in strada: morti ragazzi di 11 e 15 anni
Cronaca / “Mi si stringe il cuore al pensiero di mio figlio che pulisce il giacchetto dagli sputi”: parla il padre del bambino insultato perché ebreo
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, 167.206 casi e 426 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività al 15,2%
Cronaca / Licata, uccide 4 familiari e poi si uccide in strada: morti ragazzi di 11 e 15 anni
Cronaca / “Mi si stringe il cuore al pensiero di mio figlio che pulisce il giacchetto dagli sputi”: parla il padre del bambino insultato perché ebreo
Cronaca / Papa Francesco: “I genitori non condannino i figli gay”
Cronaca / Cagliari, 30enne disoccupato cerca di farsi vaccinare al posto di un no vax in cambio di una cena
Cronaca / Sileri al no vax: “Vi renderemo la vita impossibile”. Bufera social sul sottosegretario | VIDEO
Cronaca / Napoli, vuole il gelato ma non ha il green pass: anziano estrae pistola e la punta contro il vigilante
Cronaca / Scuola, le Regioni chiedono al governo di mandare in classe i positivi asintomatici
Cronaca / Covid, oggi 186.740 casi e 468 morti: mai così tanti dal 14 aprile 2021
Cronaca / I Savoia rivogliono i gioielli della corona custoditi dalla Banca d’Italia: “Appartengono a noi”