Coronavirus:
positivi 96.887
deceduti 18.279
guariti 28.470

Ragazze investite a Roma, il regista Paolo Genovese parla dell’incidente mortale in cui è coinvolto il figlio: “Dolore insopportabile”

Le giovani, entrambi 16enni, sono state travolte nella notte tra sabato 21 e domenica 22 dicembre a Corso Francia da Pietro Genovese, figlio 20enne del noto autore cinematografico

Di Niccolò Di Francesco
Pubblicato il 22 Dic. 2019 alle 18:38 Aggiornato il 22 Dic. 2019 alle 19:20
807
Immagine di copertina

Le parole del regista Paolo Genovese per le ragazze investite dal figlio a Roma

“Dolore insopportabile”: sono le dichiarazioni che il regista Paolo Genovese ha rilasciato sulle ragazze investite e uccise a Roma dal figlio Pietro.

Interpellato dall’Ansa, il regista di film quali Immaturi e Perfetti sconosciuti ha affermato: “Il dolore per Gaia e Camilla e per i loro genitori è insopportabile. Siamo una famiglia distrutta è una tragedia immensa che ci porteremo dentro per sempre”.

Roma, incidente a Ponte Milvio: due ragazze di 16 anni investite e uccise nella notte

L’incidente è avvenuto nella notte tra sabato 21 e domenica 22 dicembre a Corso Francia, nella zona Nord della Capitale.

Secondo una prima ricostruzione, le due ragazze, Gaia Von Freymann e Camilla Romagnoli, entrambe 16enni, stavano attraversando la strada quando sono state travolte da una Renault, alla cui guida c’era il 20enne Pietro Genovese.

Chi erano Gaia e Camilla, le due ragazze investite e uccise nei pressi di Ponte Milvio a Roma

Non è chiaro, al momento, se le due si trovassero o meno sulle strisce pedonali al momento dell’incidente.

Il ragazzo, che si è subito fermato a prestare soccorso alle due giovani, le quali sono decedute sul colpo, è stato trasportato in stato di choc all’ospedale Umberto I e sottoposto al test di alcol e droga: i primi risultati hanno dato esito positivo anche se, come specificato dalla polizia locale, solo i successivi test potranno stabilire “parametri, tipologia e livello di sostanze rinvenute”.

Pietro Genovese al momento è indagato per duplice omicidio stradale, ma saranno le indagini dei vigili urbani del gruppo Parioli a chiarire la dinamica esatta dell’incidente e le eventuali responsabilità del figlio del noto regista.

Sul luogo dell’incidente, intanto, per tutta la giornata sono transitati i parenti e gli amici delle due giovani, che non abitavano molto distante dal luogo dove sono decedute.

“Doveva investire me, non è giusto”: sono state le drammatiche parole della mamma di una delle due ragazze una volta giunta sul posto.

807
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.