Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 21:48
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

L’ultimo messaggio sui social di Noa Pothoven: “Tra 10 giorni morirò, respiro ma non vivo più”

Immagine di copertina
Noa Pothoven

Noa Pothoven ultimo messaggio | Una tragedia annunciata, ora più evidentemente che mai.

Noa Pothoven è morta domenica 2 giugno, nella sua casa di Arnhem, in Olanda. Non si è trattato di un caso di eutanasia, come sembrava inizialmente, ma di suicidio. Esasperata da un dolore psicologico che non era più in grado di sopportare, la ragazza di appena 17 anni si è lasciata morire di fame e di sete. (Qui la ricostruzione dei fatti di TPI)

Si tratta di una scelta estrema che Noa aveva preso da tempo, e che ha deciso di condividere in un ultimo messaggio pubblicato su Instagram pochi giorni prima del decesso. Eccolo:

“Voglio arrivare dritta al punto: entro un massimo di 10 giorni morirò. Dopo anni di continue lotte, sono svuotata. Ho smesso di mangiare e bere da un po’ di tempo, e dopo molte discussioni e valutazioni, ho deciso di lasciarmi andare perché la mia sofferenza è insopportabile. Respiro, ma non vivo più”.

Noa Pothoven ultimo messaggio | Come rivelato a TPI da Marco Cappato, leader dell’associazione Luca Coscionii media italiani e internazionali hanno diffuso una bufala quando hanno raccontato che Noa Pothoven è morta in seguito a eutanasia.

La ragazza, più volte vittima di violenze fisiche e consumata da un dolore post traumatico mai guarito negli anni, si è invece spenta per mancanza di cibo e disidratazione, circondata dai suoi familiari che l’hanno assistita fino alla fine.

Quelle sue ultime parole, pubblicate sul social network più popolare del momento, invitano tutti, “pro-vita” e “non” a riflettere sull’aspetto più intimo, meno comunicabile, impossibile da comprendere e quindi anche da giudicare della sofferenza umana.

La bufala sull’eutanasia concessa dall’Olanda alla 17enne Noa Pothoven
Chi era Noa, la ragazza di 17 anni che ha ottenuto l’eutanasia in Olanda

 

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, 155.697 casi e 389 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività al 15%
Cronaca / È uscito il nuovo numero del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Bollette luce e gas, come difendersi dai rincari record
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, 155.697 casi e 389 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività al 15%
Cronaca / È uscito il nuovo numero del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Bollette luce e gas, come difendersi dai rincari record
Cronaca / Inps, arriva il servizio “Pensami”: aiuterà le persone a conoscere il loro futuro pensionistico
Cronaca / Quirinale, una dodicenne si fa portare a Roma per l’elezione: “Da grande farò politica”
Cronaca / Green pass, durata illimitata per i guariti e chi è vaccinato con la terza dose
Cronaca / Quirinale, Casini, Draghi e Belloni in pole. Letta: “Non ci sarà un presidente di destra”
Cronaca / Covid, 167.206 casi e 426 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività al 15,2%
Cronaca / Licata, uccide 4 familiari e poi si uccide in strada: morti ragazzi di 11 e 15 anni
Cronaca / “Mi si stringe il cuore al pensiero di mio figlio che pulisce il giacchetto dagli sputi”: parla il padre del bambino insultato perché ebreo