Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 15:59
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Nicola Porro e Massimo Galli litigano in diretta tv: il giornalista lascia la trasmissione | VIDEO

 

Scontro televisivo tra il conduttore Mediaset Nicola Porro e il professor Massimo Galli, direttore del reparto malattie infettive dell’ospedale Sacco. Nell’ultima puntata di Stasera Italia, la trasmissione condotta da Barbara Palombelli su Rete4, il giornalista e il medico – entrambi in collegamento video – hanno avuto un botta e risposta sui dati dei malati e degli asintomatici di Covid-19 in Italia, al termine del quale Porro ha interrotto il collegamento.

“Se continuiamo ad avere fenomeni di aggregazione, come quelli che abbiamo avuto nell’ultimo periodo, invece di invertire la tendenza avremo il risultato opposto”, ha dichiarato Galli durante la trasmissione. “Il professor Galli non ha figli a scuola, ci sono bambini che hanno 37,2 o la dissenteria e devono fare un tampone e stare a casa. Le famiglie si ritrovano in situazioni disastrose e non tutti hanno la tata”, ha replicato Porro. “Dei 3678 positivi di oggi (ieri,ndr), quanti sono quelli veramente malati e non sono debolmente positivi? Ieri il professor Bassetti mi ha detto che il 94 per cento sono debolmente positivi o asintomatici”.

Galli a quel punto ha detto che si tratta di una “balla”. Bassetti “non è in grado di dirglielo perché non è in grado di saperlo. Dovrebbe fare un giro nel mio reparto per vedere come butta, non scherziamo”, aggiunge. Ma quando il giornalista chiede quante persone sono ricoverate nel suo reparto, Galli risponde: “Non le dico questa cosa perché non mi è consentito dirlo, gliela può dire il mio direttore sanitario”.

A questo punto la reazione del giornalista, che dice: “Le lascio tutto lo spazio che vuole”  e lascia il collegamento. “Se i toni sono questi, non vale la pena andare avanti”, commenta a quel punto Galli. “Non vale la pena e mi tolgo l’auricolare. Qui siamo di fronte ad una presa di posizione di tipo politico per un problema che riguarda un’epidemia. Credo di avere una sovraesposizione mediatica insopportabile, faccio volentieri a meno di discutere con questi tipo di attacchi. Però qualcuno si dovrà prendere la responsabilità di voler continuare a sottovalutare la situazione per fare l’interesse e il comodo di un interesse, una categoria o una posizione politica”.

Poco dopo in trasmissione è intervenuto anche Matteo Bassetti, direttore della Clinica di Malattie infettive dell’ospedale San Martino di Genova, chiamato in causa proprio per la polemica tra Nicola Porro e Massimo Galli. “Quando si arriva agli insulti tra colleghi accademici io faccio un passo indietro”, è la sua replica. “Mi spiace che il professor Galli si adiri a sentire i dati che lo stesso ministero della Salute fornisce ogni giorno. Dai dati odierni della regione Toscana, per esempio, si evince che il 68 per cento dei nuovi contagi sono asintomatici”.

Oggi Porro è tornato a parlare di quanto è accaduto durante la trasmissione nella sua rassegna stampa mattutina, in cui ha criticato “l’arroganza di questi professori che non so quanto tempo passino in ospedale ma so quanto ne passano in televisione” e pensano che “il mondo viva solo sulle loro certezze, ma anche “la maleducazione di Barbara Palombelli”, che lo ha stupito. “Io faccio delle domande e sembra che sia io il problema”, ha detto.

Leggi anche: 1. Nicola Porro: “Sono guarito dal Coronavirus. Ma è stata dura: alla sera finivo in stato semicomatoso” /2. Massimo Galli a TPI: “La notte del paziente 1 ho sbagliato anche io”

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, oggi 18.255 casi e 66 morti: il bollettino del 28 maggio 2022
Cronaca / Como, 17enne muore dopo un tuffo nel lago
Cronaca / Bmw deve richiamare oltre 60mila auto in tutto il mondo: software difettoso
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, oggi 18.255 casi e 66 morti: il bollettino del 28 maggio 2022
Cronaca / Como, 17enne muore dopo un tuffo nel lago
Cronaca / Bmw deve richiamare oltre 60mila auto in tutto il mondo: software difettoso
Cronaca / Vaiolo delle scimmie, l’Oms: “I casi attuali potrebbero essere solo la punta dell’iceberg”
Cronaca / Maestra insegna l’inno della Roma agli alunni, un genitore protesta: “Mio figlio è laziale, piangeva”
Cronaca / “È normale che Gianluca Vacchi si arrabbi se non fai come dice lui”: la presa di posizione dei dipendenti
Cronaca / “Un sacchetto in testa, ma non moriva”: così è stata uccisa Laura Ziliani
Cronaca / Cosenza, vicepreside fa coprire i jeans strappati di una studentessa con lo scotch: “Inadeguati al contesto”
Cronaca / Elisabetta Franchi, la testimonianza: “Fece tornare diversi manager dalle vacanze per un meeting improvvisato”
Cronaca / Castellammare, spari tra la folla della movida: ferita una ragazza di 23 anni