Me
HomeCronaca

La nazionale italiana di calcio in visita a Venezia col portiere Donnarumma: “La città si rialzerà come un giocatore dopo una caduta”

Di Madi Ferrucci
Pubblicato il 16 Nov. 2019 alle 19:21
Immagine di copertina

La nazionale italiana di calcio in visita a Venezia

Una delegazione della nazionale di calcio italiana dopo la vittoria contro la Bosnia si è recata in visita a Venezia per far sentire la propria vicinanza agli abitanti della città. I giocatori sono arrivati di primo mattino: presenti il capo-delegazione Gianluca Vialli, il portiere Gigio Donnarumma e il presidente della Figc Gabriele Gravina, che hanno camminato per le strade allagate del centro cercando di dare conforto a tutti i volontari e alle forze della protezione civile che in queste ore stanno cercando di arginare i danni provocati dall’acqua alta.

Oggi alle 12 la marea ha raggiunto un nuovo picco intorno ai 110 centimetri e domani un vortice ciclonico porterà venti forti sulla città: è prevista quindi una nuova marea alta fino a 160 centimetri. I danni stimati dal sindaco Luigi Brugnaro ammontano già a un miliardo di euro e nei prossimi giorni sono destinati ad aumentare.

venezia nazionale calcio

“Venezia supererà anche questa. Come un atleta che subisce un grave infortunio e poi si rialza”, ha dichiarato Gianluca Vialli. Il portiere Donnarumma ha portato l’abbraccio degli azzurri: “A nome di tutta la squadra, siamo vicini alla città di Venezia e mandiamo un grande abbraccio a tutti”, ha detto.

L’Italia nella morsa del maltempo: black out in Alto Adige, Roma allagata e gravi danni in Puglia