Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 18:04
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Mugello, accertamenti della procura su precedente “fuga” del fratellino di Nicola

Immagine di copertina
credit: ansa foto

È stato ritrovato sano e salvo Nicola Tanturli, il bambino di quasi 2 anni che era scomparso nelle campagne del Mugello la sera di lunedì 21 giugno. A ritrovare il piccolo è stato Giuseppe Di Tommaso, il giornalista Rai, inviato de “La vita in diretta”, per una fortunata coincidenza: è sceso dall’auto all’improvviso per un attacco di panico e ha sentito dei lamenti. Quei lamenti erano di Nicola che era precipitato in una scarpata a circa 3 km da casa. Una storia a lieto fine eppure, come fa notare Dagospia, ci sono particolari che non tornano nel ritrovamento del piccolo di Molino di Campanara, zona rurale nel Comune di Palazzuolo sul Senio, in provincia di Firenze.

Secondo quanto riportato da Repubblica, la Procura ha aperto un fascicolo, ma almeno per il momento – confermano fonti vicine agli inquirenti – senza indagati, né ipotesi di reato. Per i carabinieri il piccolo si sarebbe allontanato da solo, vagando poi per i boschi circostanti la casa dove vive con i genitori. Le indagini vengono coordinate dal pm Giulio Monferini, e portate avanti dai militari dell’Arma della compagnia di Borgo San Lorenzo e del comando provinciale. La procura dei minori, da par sua, osserva la vicenda per quanto concerne eventuali violazioni dei doveri genitoriali.

Tra gli elementi al vaglio di chi indaga ci sarebbe un precedente allontanamento da casa, da parte del fratello maggiore di Nicola: “Secondo quanto raccontato da alcuni abitanti della zona – che nei prossimi giorni potrebbero essere convocati dai carabinieri – anche il fratellino maggiore, che oggi ha 4 anni, in passato si sarebbe allontanato da casa. Avrebbe percorso da solo circa un chilometro, fin quasi all’“ecovillaggio” di Campanara, e solo più tardi i genitori si sarebbero accorti della sua assenza.

L’altra questione riguarda i sandali indossati da Nicola al momento del ritrovamento. Per chi indaga, l’ipotesi – tutta da accertare – non è da escludersi: Nicola viene descritto come “vispo, molto autonomo, abituato a girare intorno casa”. Meno dubbi desterebbero le tracce di sangue trovate sulla porta di casa: lunedì pomeriggio, mentre usciva col fratellino e la mamma, Nicola sarebbe scivolato “sbucciandosi” lievemente il sopracciglio.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / TPI sulla Ocean Viking. Dopo 24 ore di salvataggi, le grida di gioia dei migranti: “Siamo salvi” | VIDEO
Cronaca / 5 morti e 5.321 casi nell'ultimo giorno: tasso di positività al 3,2%
Cronaca / Locatelli (Cts): “Solo il 12% dei vaccinati può infettarsi, ma senza sviluppare la malattia”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / TPI sulla Ocean Viking. Dopo 24 ore di salvataggi, le grida di gioia dei migranti: “Siamo salvi” | VIDEO
Cronaca / 5 morti e 5.321 casi nell'ultimo giorno: tasso di positività al 3,2%
Cronaca / Locatelli (Cts): “Solo il 12% dei vaccinati può infettarsi, ma senza sviluppare la malattia”
Cronaca / Pronto un nuovo decreto: green pass su treni e aerei, scuola in presenza da settembre
Cronaca / Tre regioni rischiano il passaggio in zona gialla entro fine agosto
Cronaca / Immunizzato il 60%  della popolazione over 12
Cronaca / 16 morti e 6.513 casi nell'ultimo giorno: tasso di positività al 2,4%
Cronaca / È di uno studente universitario di 23 anni il cadavere trovato carbonizzato vicino a Pisa
Cronaca / Tre regioni rischiano il passaggio in zona gialla entro fine agosto
Cronaca / Immunizzato il 59,1% della popolazione