Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 07:00
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Mugello, ritrovato vivo il bambino di 2 anni che era scomparso: era in fondo a una scarpata

Immagine di copertina
Credit: Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico / Twitter

Ritrovato vivo il bambino di 2 anni scomparso nel Mugello

È stato ritrovato vivo Nicola Tanturli, il bambino di 2 anni che era scomparso nelle campagne del Mugello la sera di lunedì 21 giugno: lo rende noto la prefettura di Firenze.

Secondo le prime informazioni, il piccolo, che si era allontanato dalla sua abitazione, sfuggendo al controllo dei genitori, è stato trovato in buone condizioni in fondo a una scarpata a circa 3 chilometri da casa.

A ritrovare il bambino, intorno alle 9,30 di mercoledì 23 giugno, è stato un giornalista di Rai 1, che ha allertato subito i soccorritori, i quali hanno recuperato e tratto in salvo il piccolo.

Il reporter, che si trovava lì per realizzare un servizio proprio sulla scomparsa di Nicola, ha sentito un flebile gemito provenire dalla scarpata sottostante e ha segnalato il fatto ai carabinieri.

A quel punto il luogotonente Ciccarelli, impegnato nelle ricerche, si è calato a 25 metri individuando il piccolo, che ha chiesto subito della mamma.

Tra i primi ad abbracciare il piccolo, il comandante della stazione dei carabinieri, il maresciallo Porfida, che poi ha condotto il bambino dai sanitari, i quali lo hanno portato in ospedale.

ritrovato bambino scomparso

La sparizione era avvenuta nella casa della famiglia a Molino di Campanara, zona rurale nel Comune di Palazzuolo sul Senio, in provincia di Firenze.

Secondo le ricostruzioni, i genitori del bambino, due apicoltori, avevano messo a letto il figlio intorno alle 21 di lunedì 21 giugno, ma, intorno alla mezzanotte, si erano accorti che il piccolo non era più nella sua culla.

I genitori inizialmente hanno cercato il figlio con l’aiuto di alcuni membri della comunità in cui vivono per poi dare l’allarme alle autorità il mattino seguente, il 22 giugno.

Le ricerche erano andate avanti per tutto il giorno e anche la notte. Oltre 200 persone con l’ausilio di cani da ricerca e droni hanno partecipato alle operazioni per le quali era stato dispiegato anche un elicottero dei Vigili del fuoco con termoscanner.

Notizia in aggiornamento

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Fiere di animali esotici, l’inchiesta della Lav sui “wet market” italiani
Cronaca / 4.552 nuovi casi e 66 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività all'1,6%
Cronaca / Palombelli difende le sue affermazioni sui femminicidi: “Guardare realtà da tutte le angolazioni”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Fiere di animali esotici, l’inchiesta della Lav sui “wet market” italiani
Cronaca / 4.552 nuovi casi e 66 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività all'1,6%
Cronaca / Palombelli difende le sue affermazioni sui femminicidi: “Guardare realtà da tutte le angolazioni”
Cronaca / Quando esce The Post Internazionale in edicola, città per città
Cronaca / Positivi al Covid, accompagnano i figli a scuola prima dell’esito del tampone: due classi in quarantena
Cronaca / “Il Covid non esiste”: maestra trevigiana no vax e no mask ricoverata in terapia intensiva
Cronaca / Brunetta: “Adesso basta smart working, con il Green Pass tutti i lavoratori potranno tornare in presenza”
Cronaca / Barbara Palombelli sui femminicidi: “Bisogna chiedersi se le donne hanno avuto comportamenti esasperanti”
Cronaca / Green pass per tutti i lavoratori: multe fino a 1.500 euro e stop allo stipendio per chi non ha la certificazione
Cronaca / Alessandro Barbero contro il Green Pass: "Così la sinistra si piega ai padroni"