Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 19:25
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Migranti, la drammatica foto dell’uomo sulla nave Talia diventa un simbolo

Immagine di copertina
Foto scattata a bordo del mercantile Talia

La foto sulla nave Talia come la "Pietà": l'immagine diventa un simbolo del dramma dei migranti nell'era post Covid

C’è un uomo scheletrico dal volto terrorizzato, in braccio a un marinaio in tuta blu che indossa la mascherina. È questa la foto simbolo scattata a bordo della nave Talia che mostra la condizione di una persona così provata dai giorni alla deriva senza cibo né acqua da non riuscire neanche a scendere le scalette di un ponte, e il dramma dei migranti in queste ore e in questi giorni, in un’epoca post-Coronavirus.

L’uomo portato in braccio dal marinaio – forse un macchinista – è una delle 52 persone soccorse in mare che si trovano ora a bordo del mercantile. Cinquantadue persone a cui l’Europa sta voltando le spalle. Talia si trova infatti da tre giorni ancora al largo di Malta dopo aver ricevuto la segnalazione di un gommone in avaria.

Dopo la segnalazione, ha deviato la propria rotta e preso a bordo le persone che vi viaggiavano, come impongono le convenzioni internazionali, nonostante il rischio Covid. Ma da quel momento è in attesa: il governo di Malta dice infatti che non consentirà l’attracco ai naufraghi fino a quando non avrà garanzie da altri Stati Ue sulla loro immediata ricollocazione.

La foto che mostra la “Pietà dei mari”, come l’ha definita Fabio Tonacci su Repubblica, viene diffusa mentre la Ocean Viking, la nave della Ong SOS Mediterranée che da 10 giorni chiede un approdo sicuro per i 180 migranti a bordo, ha ottenuto il permesso di sbarcare a Porto Empedocle (Agrigento) ed è in attesa dei risultati sui tamponi effettuati alle persone a bordo.

Come mostra lo scatto, il mercantile Talia – che era atteso in Libia per consegnare il carico – ha fatto la propria parte e probabilmente il suo equipaggio ha fatto anche di più. Tocca adesso a Malta e all’Europa dovranno fare la loro parte.

Leggi anche: 1. Il governo tiene 180 migranti in mare da 10 giorni e dimostra di non essere diverso da Salvini /2. Salvini e i suoi poliziotti: ma mio figlio ha il coraggio delle sue idee (di Selvaggia Lucarelli)

Ti potrebbe interessare
Cronaca / 3.970 nuovi casi e 67 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività all'1,3%
Cronaca / Saman Abbas, arrestato a Parigi lo zio Danish Hasnain: “È la mente di questo progetto criminoso pazzesco”
Cronaca / Vaccino, Sileri: “Prima o poi la terza dose dovremo farla tutti”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / 3.970 nuovi casi e 67 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività all'1,3%
Cronaca / Saman Abbas, arrestato a Parigi lo zio Danish Hasnain: “È la mente di questo progetto criminoso pazzesco”
Cronaca / Vaccino, Sileri: “Prima o poi la terza dose dovremo farla tutti”
Cronaca / Papa Francesco: “La violenza sulle donne è una piaga aperta, dappertutto”
Cronaca / Regeni, il procuratore Pignatone: “Giulio torturato per una settimana. Collaborazione con Egitto altalenante”
Cronaca / Decreto green pass: via le sanzioni per chi va a lavoro senza. Novità anche per cinema e teatri
Cronaca / 3.377 nuovi casi e 67 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività all'1%
Cronaca / Papa Francesco: “Alcuni mi volevano morto, preparavano il conclave”
Cronaca / “Il Green pass rende liberi”, preside di Ferrara rievoca Auschwitz: sospeso dal servizio
Cronaca / Feltri difende Barbara Palombelli: “Sui femminicidi ha ragione”