Covid ultime 24h
casi +16.146
deceduti +477
tamponi +273.506
terapie intensive -35

Messina, strangola fidanzata e chiama i carabinieri prima di tentare il suicidio

Il femminicidio è avvenuto nell'appartamento dove i due, entrambi studenti di Medicina, convivevano

Di Niccolò Di Francesco
Pubblicato il 31 Mar. 2020 alle 11:39
1.8k
Immagine di copertina

Messina: ragazza strangolata dal suo compagno

Orrore a Messina dove una ragazza è stata strangolata dal suo compagno al termine di una violenta lite. Vittima dell’efferato delitto è Lorena Quaranta, studentessa di Medicina all’università di Messina, originaria di Agrigento. La giovane, secondo quanto ricostruito, è stata uccisa nella mattinata di martedì 31 marzo in un appartamento a Furci Siculo, paese della provincia messinese, dal suo fidanzato, Antonio De Pace, collega universitario della ragazza originario di Vibo Valentia.

Giornalista del Tg3 scoppia a piangere per la morte del piccolo Diego

Dopo il delitto, l’uomo ha chiamato il 112 per confessare l’omicidio e poi ha tentato il suicidio, provando a tagliarsi le vene. De Pace è stato subito soccorso e non è in pericolo di vita. Sul posto sono accorsi i militari della Compagnia di Taormina e il medico legale. L’indagine è affidata alla procura di Messina, coordinata dal pm Maurizio de Lucia, mentre nelle prossime ore l’assassino dovrebbe essere ascoltato dagli inquirenti. Il femminicidio è stato commentato anche dal sindaco di Furci Siculo, Matteo Francilla, che all’Agi ha dichiarato: “Siamo sconvolti, la nostra comunità lo era già dal Coronavirus e questa mattina ha avuto quest’altra tragedia”.

Leggi anche: 1. Uccise 3 donne ogni settimana in Italia: la tragica fotografia sui femminicidi nel 2018 / 2. Femminicidi, in Italia una donna è uccisa ogni 72 ore: “La coppia è l’ambito più a rischio”

1.8k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.