Covid ultime 24h
casi +17.246
deceduti +522
tamponi +160.585
terapie intensive -22

Il messaggio in bottiglia della madre di una vittima dell’attentato di Manchester arriva in Italia dal Regno Unito

Di Maria Elena Gottarelli
Pubblicato il 13 Lug. 2019 alle 17:09 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 19:46
0
Immagine di copertina
ANSA

Il messaggio in bottiglia della madre di una delle vittime dell’attentato di Manchester approda sulle coste del Salento

Parole di dolore consegnate al mare. Il messaggio disperato di una madre che ha perso sua figlia ha viaggiato per migliaia di chilometri chiuso in una bottiglia ed è giunto dalle coste del Regno Unito fino a quelle italiane. Per poi essere riconsegnato alla sua legittima proprietaria. Un viaggio circolare, eppure liberatorio.

Lei è la madre della 14enne Sorrell Leczkowski, una delle giovanissime vittime dell’attentato alla Manchester Arena del 2017. Quella sera 21 ragazzi persero la vita durante il concerto di Ariana Grande. Da quella stessa notte, 21 genitori non dormono più.

L’attentato alla Manchester Arena

Fra loro, c’è la mamma di Sorrell, che ha scelto di consegnare il suo dolore al mare, sigillandolo in una bottiglia di vetro. Di certo non poteva immaginare che, qualche tempo dopo, quel messaggio avrebbe trovato il modo di tornare da lei.

Il messaggio in bottiglia della madre di una delle vittime dell’attentato di Manchester approda sulle coste del Salento

Oggi, sabato 13 luglio, una bottiglia di vetro è approdata sulle coste pugliesi, precisamente a Morciano di Leuca, nel Salento. Al suo interno, è stato trovato un messaggio. Ecco le parole che la mamma di Sorell ha dedicato a sua figlia dopo la tragedia:

“Nell’attimo in cui sei morta, il mio cuore si è spezzato a metà. Un lato è pieno di dolore, l’altro è morto con te. Mi sveglio spesso di notte quando il mondo e’ addormentato e cammino lungo il viale dei ricordi con le lacrime sulle guance. Ricordarsi di te è facile. Lo faccio ogni giorno, ma la tua mancanza è un dolore al cuore, che non se ne va mai via. Ti tengo stretta nel mio cuore e lì rimarrai, fino a quando arriverà il giorno gioioso che ci incontreremo di nuovo. Mamma”.

I video girati dentro la Manchester Arena al momento dell’esplosione

Come riporta il Corriere del Mezzogiorno, la bottiglia e il suo contenuto sono stati consegnati al sindaco di Morciano di Leuca, Lorenzo Ricchiuti, il quale è riusciuto a prendere contatto con i genitori di Sorell invitandoli nel Salento per la riconsegna.

Il messaggio ha viaggiato per due anni lungo circa 2.500 miglia. È probabile che la bottiglia sia giunta fino al Salento dalle coste del Regno Unito, dopo avere solcato la Manica, il Golfo di Biscaglia, lambito le coste francesi, spagnole e portoghesi e attraversato lo stretto di Gibilterra.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.