Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 08:11
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Sequestro Mare Jonio, l’ong attacca il Governo italiano: “L’unico crimine è lasciar morire persone”

Immagine di copertina

Mare Ionio Mediterranea sequestro | L’ong Mediterranea Saving Humans, che gestisce la nave Mare Jonio, attacca il Governo italiano per la decisione di porre sotto sequestro l’imbarcazione al suo arrivo nel porto di Lampedusa.

Mare Jonio: tutti gli aggiornamenti

Mare Jonio, Conte: “I migranti vanno fatti scendere”

Mare Jonio: lo sbarco dei migranti a Lampedusa | VIDEO

“Viminale annuncia sequestro? Curioso che lo faccia via stampa prima che a noi. Nessuna notifica. Nessuna irregolarità riscontrata. Sequestro è atto per tentare di fermarci. Ma importante per noi è che le persone siano salve. Unico crimine è far morire la gente in mare o in Libia”, si legge in un tweet pubblicato dalla ong poco la notizia del sequestro.

“Questo è l’unico crimine: lasciar morire persone in mare e in Libia”, si legge in un secondo tweet, accompagnato da un messaggio della Piattaforma Alarm Phone in cui si dice che la Guardia costiera libica non ha risposto alla richiesta di soccorso.

Mare Jonio, che ieri ha soccorso 30 migranti al largo delle coste libiche, ha annunciato di aver preso la rotta di Lampedusa nella mattinata di oggi, dopo che ieri sera il vicepremier e ministro dell’Interno, Matteo Salvini, aveva ribadito la linea dei “porti chiusi” nei confronti di quella che viene definita la “nave dei centri sociali”.

La nave ha avuto il permesso di approdare nel porto di Lampedusa per completare le operazioni di sbarco dei migranti salvati al largo della Libia, ma fonti di Palazzo Chigi hanno fatto sapere che si procederà al sequestro per verificare eventuali irregolarità. A bordo della nave sono presenti agenti della Guardia di Finanza.

Sulla vicenda è intervenuto ancora Salvini: “Mi risulta che la nave Jonio non entrerà a Lampedusa da nave libera. Non voglio portare via il lavoro ai magistrati. Io faccio il ministro dell’Interno e garantisco la sicurezza ai cittadini”, ha commentato il ministro.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, 143.898 casi e 378 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività al 13,7%
Cronaca / Milano, perde il dito durante un tentativo di furto e manda l’amico a recuperarlo: ladro identificato dalla polizia
Cronaca / Morte Camilla Canepa, i medici sapevano del vaccino AstraZeneca ma non lo scrissero nella cartella clinica
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Covid, 143.898 casi e 378 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività al 13,7%
Cronaca / Milano, perde il dito durante un tentativo di furto e manda l’amico a recuperarlo: ladro identificato dalla polizia
Cronaca / Morte Camilla Canepa, i medici sapevano del vaccino AstraZeneca ma non lo scrissero nella cartella clinica
Cronaca / Giuliano Ferrara colpito da infarto: il giornalista ricoverato in condizioni gravissime
Cronaca / Prestipino, ladri in casa mentre vota a Montecitorio: “Non avrete vita facile”
Cronaca / Disturbi psichiatrici, raddoppiati i casi tra gli adolescenti, gli esperti avvertono: “Intervenire”
Cronaca / Emanuele Filiberto: “I gioielli di Casa Savoia? Andremo fino alla Corte Europea”
Cronaca / Covid, 155.697 casi e 389 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività al 15%
Cronaca / È uscito il nuovo numero del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Bollette luce e gas, come difendersi dai rincari record