Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 12:15
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Maltempo in Sardegna: tre morti e dispersi a Bitti, nel Nuorese. Allagamenti e danni in molte città

Immagine di copertina

Maltempo in Sardegna: tre morti e un disperso a Bitti, nel Nuorese

Sono tre al momento i morti causati dall’ondata di maltempo che da ieri pomeriggio sta sferzando il comune di Bitti, nel Nuorese, e in generale buona parte della Sardegna. Alcune persone, inoltre, risultano disperse. Le vittime sono una coppia di anziani sorpresa dall’alluvione in paese e un allevatore che, alla guida di un pick up, è stato travolto da un’ondata di acqua e fango nelle campagne del paese. Il bilancio dei morti per il maltempo a Bitti, che nel novembre del 2013 aveva vissuto un dramma simile col ciclone Cleopatra, potrebbe ulteriormente aggravarsi.

Ma anche nel resto della Regione si registrano gravi danni e allagamenti dovuti ai nubifragi che proseguono ininterrottamente da ieri, quando era stata diramata un’allerta rossa dalla Protezione civile. Il governatore Christian Solinas ha espresso cordoglio ai familiari delle vittime e vicinanza a tutti i cittadini colpiti e ai sindaci. Il presidente della Regione Sardegna sta seguendo l’evolversi della situazione e le operazioni di soccorso nelle zone più colpite dal maltempo e, in particolare, nel Nuorese. Si prevedono temporali per tutta la mattinata e venti forti da scirocco con possibili mareggiate.

La situazione a Bitti

Nel piccolo comune in provincia di Nuoro è saltata l’energia elettrica e non funzionano più le comunicazioni telefoniche: lo stesso sindaco, Giuseppe Ciccolini, riesce a mettersi in contatto con la Protezione civile e i soccorsi solo grazie a una postazione radio predisposta da un’associazione di volontariato. In precedenza il primo cittadino aveva fatto evacuare per precauzione alcune famiglie residenti nella parte bassa del paese, dove passa un canale tombato e dove durante l’alluvione del 2013 – che aveva provocato 19 morti in Sardegna – era sprofondata un’autobotte dei Vigili del fuoco.

Il direttore generale della Protezione Civile sarda Antonio Belloi, all’Agi, ha parlato anche di diversi dispersi recuperati dai vigili del fuoco. La situazione nel paese è drammatica. Il sindaco Giuseppe Ciccolini parla di un evento superiori quattro volte a quello che colpì il paese nel novembre del 2013, quando si registrò un decesso. Non solo scantinati o primi piani della case allagati, ma anche terrazzi com l’acqua che in alcuni casi ha superato i tre metri. Il sindaco Ciccolini – fa sapere il capo della Protezione civile – ha chiesto a tutti i residenti di rimanere in casa e di non spostarsi dall’abitato.

La situazione è delicata anche nei paesi della Bassa Baronia, da Galtellì a Orosei, sempre nel Nuorese. Nei due comuni i sindaci hanno deciso per l’evacuazione delle famiglie che abitano vicine al corso del Cedrino e di quelle che vivono in campagna. Su richiesta delle autorità di protezione civile si procede proprio in queste ore anche allo svuotamento di parte dell’acqua invasata nel bacino di “Pedra ‘Othoni”, tra Galtellì e Dorgali, per evitare che tracimi e allaghi ulteriormente la pianura. Stamane, nel Nuorese, dalle prime ore del mattino, a causa dei temporali della notte, si sono registrati diversi disagi per strade chiuse a causa di allagamenti e frane.

Maltempo in Sardegna, allerta rossa anche a Olbia

Allerta meteo rossa da ieri sera anche a Olbia il sindaco Settimo Nizzi ha chiuso l’accesso ai cimiteri, alle scuole e ha sospeso per la giornata di oggi e di domani la raccolta dei rifiuti su tutto il territorio comunale. “Codice rosso per rischio idrogeologico” è la classificazione per la città di Olbia dentro uno scenario di criticità elevata. La città gallurese conosce bene questo rischio e i danni che possono derivarne per questo il primo cittadino Nizzi raccomanda “di prestare la massima attenzione e di seguire le norme di autoprotezione”. Il sindaco ha anche disposto la chiusura delle scuole per tutta la giornata “sia per tenere al sicuro i nostri bambini che per far sì che i nostri concittadini non debbano allontanarsi dalle proprie abitazioni”. La raccomandazione infatti è di evitare di uscire da casa, sia in automobile che a piedi, durante tutta la durata dell’allerta. “Si raccomanda inoltre di lasciare i piani seminterrati o i piani terreni nelle aree a rischio, e di portarsi ai piani superiori”. Il picco del maltempo è atteso nelle ore centrali della giornata.

Piogge abbondanti e forte vento anche nel sud dell’isola: a Cagliari una mareggiata ha cancellato la spiaggia de il Poetto, mentre in città i disagi al momento sono limitati. Villacidro, nel Medio Campidano, è isolata. Sconsigliati gli spostamenti non indispensabili, già da ieri a Cagliari e in altri centri le scuole erano state chiuse in anticipo.

Le strade chiuse nella Regione

Le abbondanti piogge cadute nella notte hanno causato problemi tra Villacidro, San Gavino Monreale e Pabillonis. La statale 196 è impraticabile all’altezza del km 16 fino al centro abitato di Villacidro e lo stesso vale per la provinciale 61 nei pressi dell’abitato. La statale 126 è stata chiusa entrambi i sensi di marcia al km 100 così come la 196 al km 30 e la 197 dal km 5 al km 11. Chiusa in entrambe le direzioni  a causa delle forti piogge la strada statale 129 sud ‘Occidentale Sarda’ dal km 92 al km 97 in località Guspini, provincia del Medio Campidano. Al momento il traffico viene deviato sulla statale 197 ‘di San Gavino e del Flumini’ e sulla viabilità provinciale. Sempre per allagamento, è stata chiusa la strada statale 389 ‘di Buddusò e Correboi’ nel comune di Buddusò, in provincia di Sassari, al km 32,600. Il traffico viene deviato, in loco.  Sul posto personale Anas e forze dell’ordine al lavoro per ripristinare la viabilità al più presto possibile.

Leggi anche: 1. Ospedale di Nuoro, sit-in dei sindaci contro la Regione Sardegna / 2. Sardegna, rapina alle poste in provincia di Nuoro: ferita una donna carabiniere

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Scuola, il piano Bianchi “copia” Azzolina e ha paura di nominare la didattica a distanza
Cronaca / Sicilia, Sardegna e Lazio rischiano la zona gialla entro fine agosto
Cronaca / Il 58,82% della popolazione italiana ha completato il ciclo vaccinale
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Scuola, il piano Bianchi “copia” Azzolina e ha paura di nominare la didattica a distanza
Cronaca / Sicilia, Sardegna e Lazio rischiano la zona gialla entro fine agosto
Cronaca / Il 58,82% della popolazione italiana ha completato il ciclo vaccinale
Cronaca / “Non vi azzardate a vaccinarmi”: le parole di una 50enne no vax prima di essere intubata per Covid
Cronaca / Licata, consigliere comunale ex Lega spara 4 colpi di pistola contro il socio in affari
Cronaca / 6.171 casi e 19 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività 2,7%
Cronaca / “Combatterò finché non tornerò a studiare a Bologna. La situazione peggiora”: Zaki scrive dal carcere
Cronaca / “Siamo nella quarta ondata di Covid, aumentano i morti”: i dati della Fondazione Gimbe
Cronaca / Pfizer: dopo 6 mesi vaccino meno efficace. Si avvicina la terza dose
Cronaca / Il 58,12% della popolazione italiana ha completato il ciclo vaccinale